Incentivato l'utilizzo delle biciclette nel Comune di bari attraverso un progetto finanziato dal Ministero dell'Ambiente

La città di Bari si è resa protagonista di un’ammirevole iniziativa legata al trasporto urbano, in particolare al mondo dedicato alle bici e ai ciclisti. Il progetto è stato finanziato dal Ministero dell’Ambiente con l’intenzione di motivare e incentivare l’utilizzo della bicicletta nel tragitto casa-lavoro o casa-scuola. Il Ministero, infatti, ha stanziato circa 550mila euro che il Comune di Bari si è impegnato a restituire attraverso somme di denaro corrispondenti ai chilometri percorsi. Per la precisione 0,20 centesimi per ogni chilometro da casa a lavoro e viceversa, 0,04 centesimi per ogni chilometro di pedalata libera.

Inoltre sono previsti anche incentivi per l’acquisto di biciclette tradizionali, a pedalata assistita o elettriche.

L’iniziativa e i suoi sviluppi

Con questo progetto il Comune di Bari si propone tra le prime città a sperimentare l’iniziativa, con una forte speranza di successo. Da poco è stato pubblicato il bando con il quale si è aperta la selezione per scegliere i rivenditori di biciclette presso i quali si potrà usufruire dello sconto.

Biciclette e ciclisti i protagonisti del nuovo anno nel Comune di Bari

Biciclette e ciclisti i protagonisti del nuovo anno nel Comune di Bari

Il servizio sarà accessibile a tutti e prevederà buoni fino a 150 euro per biciclette tradizionali e fino a 250 euro per biciclette a pedalata assistita.

Tra tutti coloro che acquisteranno una nuova bicicletta nel 2019, in 1000 verranno scelti per partecipare al progetto di rimborso chilometrico accennato in precedenza. L’obiettivo dell’iniziativa è proprio quello di avvicinare maggiormente le persone all’utilizzo di mezzi alternativi, risparmiando in termini di denaro e salute.

L’annuncio del sindaco e alcune critiche

Ad annunciare l’iniziativa è stato proprio il sindaco di Bari Antonio Decaro, attraverso un post sul suo profilo Facebook.

Hai voluto la bicicletta? E noi ti aiutiamo” è l’accattivante titolo del suo post nel quale vengono spiegati i motivi e i presupposti del progetto. In molti sono stati coloro che hanno apprezzato il gesto e ne hanno lodato l’intenzione. Non sono mancati però commenti negativi, alcuni dei quali in grado di sollevare importanti questioni relative alla viabilità cittadina per le bici o al frequente problema dei furti. Ecco alcuni commenti: “Ci piace molto, ma le piste ciclabili devono essere più capillari, ben messe e manutenute..

” o ancora “Sarebbe bello se poi queste biciclette non le rubassero sistematicamente“.