Torino: riapre la “casa di piacere” con bambole erotiche

LumiDolls riapre ufficialmente a Torino. Cambia il luogo, ma la casa di piacere con sexy bambole in silicone è sempre la stessa. La prima apertura era avvenuta il 3 settembre scorso, ma la casa era stata chiusa molto presto per ordine della polizia. Questa aveva riscontrato delle irregolarità legali che hanno causato la chiusura immediata della struttura dopo neanche due settimane dall’inaugurazione. Tuttavia, fin da prima dell’apertura, e nonostante il polverone sollevato, il boom di prenotazioni è un fatto, ieri come oggi. Tantissimi i clienti per questo “bordello” unico in Italia.

Dalla prima location in via Onorato Vigliani, nel sud della città (quartiere Mirafiori), ora Lumidolls si sposta a nord, nel quartiere di Borgo Vittoria. Più precisamente, vicino a piazza Baldissera, non lontano dunque dal Parco Dora.

I problemi iniziali son stati risolti

A determinare la prima chiusura era stato un problema burocratico: la struttura non era a norma di legge, e risultava così come affittacamere abusivo, privo delle necessarie autorizzazioni. Problema che ora è stato risolto, visto il permesso rilasciato dal Comune di Torino. La nuova struttura dunque risulta adatta all’attività alberghiera richiesta dalla legge.

Dal punto di vista igienico, invece, non era risultato alcun problema. La casa chiusa di Torino offre sei bambole e un “bambolo” di nome Alessandro. I prezzi partono da 80 euro per mezz’ora e arrivano a 180 euro per due ore in compagnia di queste sex dolls, pare. Nonostante i problemi e le critiche, i clienti continuano ad aumentare e a chiamare da tutta Italia per prenotare qualche ora di piacere.

Sex doll (Immagine di repertorio)

Sex doll (Immagine di repertorio)

Un mercato in piena espansione

La società LumiDolls ha altre due filiali al momento, a Barcellona e a Mosca, ma l’attività svolta è una realtà che si sta diffondendo in tutto il mondo.

In Italia ha fatto scalpore e dato via ad un acceso dibattito, spaccando l’opinione pubblica tra pro e contro. Ma in altri Paesi è pratica già collaudata da tempo, ed il mercato di questo genere di bambole sessuali è in crescita. Si può scegliere fra decine di dolls diverse, e persino farsele spedire a casa, per chi preferisce un piacere più…”intimo“.

Sex dolls

Sex dolls (Immagine di repertorio)