Vicenza_ undicenne trovato impiccato in salotto, grave

Vicenza, un dramma inspiegabile e ora al vaglio degli inquirenti, quello di un ragazzino di 11 anni trovato impiccato in camera sua dal fratello maggiore. Il ragazzo lo ha trovato appena in tempo, il piccolo è stato trasportato d’urgenza in ospedale e ora verte in gravi condizioni.

Trovato impiccato in camera sua a 11 anni

Come si legge sul Corriere del Veneto, il fatto è accaduto in un paese dell’ovest vicentino. Il ragazzino era intento a giocare ai videogame nella sera del primo di gennaio, intorno alle 23 il fratello maggiore è andato in salotto per dirgli che era ora di andare a dormire, trovandosi di fronte una scena orribile.

Il piccolo si era impiccato usando una sciarpa. Il ragazzo, più grande di lui di 3 anni, ha allertato con le sue grida i genitori che non appena capito quanto accaduto hanno chiamato i soccorsi.

La famiglia dell’undicenne è una come tante, la mamma è in attesa di un nuovo bimbo in arrivo e mai si sarebbe aspettata un gesto del genere. L’undicenne è stato trasportato con urgenza in ospedale e ora si trova in gravi condizioni in terapia intensiva presso l’ospedale di San Bartolo di Vicenza.

La prognosi resta riservata, ma in un aggiornamento di ieri i medici hanno fatto sapere che ci sono stati leggeri miglioramenti, resta però il riserbo sulle effettive condizioni e su quali e quanti organi siano rimasti danneggiati.

L'ospedale San Bortolo

L’ospedale San Bortolo. Immagine di repertorio

Giocava ai videogame, poi il dramma

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Valdagno, al momento tutte le ipotesi sono passate al vaglio. Si tenta di ricostruire la dinamica dei fatti per capire cosa possa aver spinto un bambino di 11 anni a compiere un gesto così estremo.

Secondo la famiglia, niente avrebbe potuto spingere il bambino a fare una cosa del genere, per loro era sereno e non c’era nulla che lo turbasse, compreso l’arrivo del nuovo fratellino. Probabilmente il gesto è ricollegabile al videogame ma anche questa è un’ipotesi, una delle tante al vaglio degli inquirenti e da confermare.

I carabinieri indagano sul caso

I carabinieri indagano sul caso