ravenna

RAVENNA- La tragedia si è consumata lo scorso giovedì 3 gennaio, intorno alle 22.00, nel comune di Cervia, in provincia di Ravenna. Un uomo di 55 anni, Andrea Rocchi, è stato mortalmente ferito dal figlio di 14 anni.

Il giovane ha accoltellato il genitore mentre i due stavano giocando all’interno della loro abitazione. Inutile la corsa all’ospedale. Giunto alla struttura l’uomo è spirato e ne è stato dichiarato il decesso. Sul caso indagano i Carabinieri.

L’accoltellamento

Dalle prime ricostruzioni pare che i due stessero semplicemente giocando, poi qualcosa è andato storto. Un impeto euforico, un raputs nel ragazzo ha innescato la disgrazia.

Il 14enne ha infatti afferrato un coltello e inflitto un colpo al petto del genitore che è stato fatale.

villetta-cervia

Villetta dove ha avuto luogo la tragedia. Fonte foto: Corriere Romagna

Ad allertare i soccorsi sono stati i familiare dei due. I paramedici, constatando le condizioni molto gravi del soggetto, hanno provveduto immediatamente a trasportare il ferito all’ospedale Bufalini di Cesena, ma ormai per lui non c’era più nulla da fare.

Le indagini

Sul caso è stato aperto un fascicolo di indagini dalla Procura di Ravenna, che vede il giovane accusato di omicidio aggravato. L’arma del delitto, un delitto dai contorni assurdi, è stata ritrovata e posta sotto sequestro.

Il giovane, anche se raggiunta da poco l’età imputabile, resta ancora un minore da tutelare e per questo gli inquirenti tengono le notizie a riguardo strettamente riservate.

indagini-cervia-ravenna

Immagine di repertorio

Pare comunque che il giovane soffrisse di un particolare disagio personale. Ed è su questo punto che i Carabinieri e gli investigatori stanno cercando di fare luce, indagando sulle condizioni psichiche del ragazzo. Il 14enne sarà, ad ogni modo, affidato ad un istituto idoneo per le sue condizioni. Le circostanze restano ancora da definire.