Dama nera

Una dama nera al Parco Sempione di Milano? Ma la vera superstizione non era tipica del Sud Italia? Invece non è affatto così, bisogna proprio ricredersi. Si pensava che fosse Napoli  la città misteriosa e con strane e inquietanti apparizioni. Pare invece che le leggende che si raccontano sul alcune città del nord non abbiano nulla da invidiare agli episodi paranormali successi al Sud.

Chi non ha sentito parlare di Torino città magica per esempio o Venezia la misteriosa?

A Milano si aggira la dama misteriosa

A Milano, capitale economica e finanziaria del Nord Italia, non mancano di certo le leggende metropolitane come avvistamenti di fantasmi o UFO.

Ma di sicuro la notizia che ha fatto il giro del mondo riguarda la Dama misteriosa che si aggira nell’oscurità nel Parco Sempione, il più famoso e grande di Milano, con una superficie di 386.000 mq. Risale al XV secolo ed è proprio accanto al famoso Castello Sforzesco.

All’interno del Parco si trovano diverse sculture ed edifici che hanno dato lustro alla storia artistica e culturale di Milano, è molto frequentato e se vi trovate ad andare a visitare Milano, vale la pena andare a farci un  giro.

La dama nera che sembra essere stata avvistata al parco Sempione

Cosa narra la leggenda

Secondo la leggenda, la dama misteriosa apparirebbe, soprattutto nelle sere d’estate, con il volto nascosto dal velo e percorre tutto il parco da sola e a piedi. Ha un atteggiamento schivo e non ama attirare l’attenzione. Cosa molto importante da sapere è che la dama non ama rumori o schiamazzi eccessivi e se si trova in un momento tranquillo,  la si può scorgere in prossimità del laghetto artificiale.

Invece se viene in qualche modo infastidita o disturbata, sparisce e non si fa più vedere per parecchi giorni. Molti testimoni affermano che la sua passeggiata nel parco sia accompagnata da un dolce profumo di violetta.

Si dice che le persone che tentino di scorgere il suo volto nascosto sotto il velo nero, cadano addirittura in uno stato di trance e inizino a vagare smarriti nel parco. La donna si mostrerà a loro in lontananza per condurli fino ad un punto imprecisato del Parco.


Il prescelto dopo aver fatto un ballo con lei, viene accompagnato nella sua camera da letto e lì ci sarebbe una bara aperta, in cui riposa il cadavere di una bellissima ragazza dalla carnagione chiara e dai capelli neri.

Il parco Sempione di giorno

Si racconta che la Dama nera del Parco Sempione possa essere Bianca Maria Scappardone, vedova di Ermes Visconti, vissuta nel 500, ma queste notizie sono solo supposizioni e non confermate

A questo punto il mal capitato, risvegliato dalla trance, si ritroverebbe in un punto casuale del parco, di solito molto lontano da dove si ricordava di essere stato in precedenza.


La leggenda della Dama nera del Parco Sempione è nata con l’apertura al pubblico del parco, poi molti curiosi iniziarono a crederci davvero, anche perchè le testimonianze negli anni continuavano a diventare sempre più numerose e reali.