elena sofia ricci

Elena Sofia Ricci è un’attrice amatissima dal grande pubblico, negli anni ha partecipato a film e serie televisive di grande successo. Inoltre, per lei si è appena concluso un anno speciale: è stata tra le protagoniste di Loro, l’ultima fatica cinematografica del regista Paolo Sorrentino; grazie alla sua interpretazione di Veronica Lario ha ricevuto il Nastro d’argento alla migliore attrice protagonista. Della sua carriera si sa pressoché ogni cosa, ma forse non tutti conoscono la sua sfera privata. Recentemente, al quotidiano Libero, ha raccontato per la prima volta il dramma che ha vissuto da piccola: l’attrice ha ammesso di essere stata abusata alla tenera età di 12 anni e, come se non bastasse, l’orrore è stato causato da un amico di famiglia.

Il terribile segreto

In tutti questi anni non ha mai dichiarato nulla riguardo la terribile esperienza che ha vissuto da bambina. Questo nonostante sia stata una delle sostenitrici del #Metoo, il movimento che si è scagliato contro le molestie e la violenza sulle donne. Per la Ricci è stato un peso da portare silenziosamente addosso per oltre 40 anni, però adesso ha deciso finalmente di liberarsi.

Elena Sofia Ricci spera che la sua denuncia possa servire come esempio per altre donne che si trovano nella sua stessa condizione : “Purtroppo i casi come il mio sono molti e non tutte riescono a uscirne. Io stessa non ne sono ancora fuori del tutto: è come avere un imprinting, che non ti scegli ma ti ritrovi addosso“. L’attrice continua dicendo: “Nel mio caso si tratta di pedofilia, ma un abuso resta un abuso“.

Elena Sofia Ricci riceve il Nastro d'Argento

Elena Sofia Ricci vincitrice del Nastro d’Argento per il film Loro

A distanza di anni la forza di raccontare

Molti si domandano: come mai parlarne adesso?

In casi delicati come questo non esistono scadenze o termini ultimi entro i quali parlare, ognuno ha il diritto di farlo quando si sente pronto. Elena Sofia Ricci lo ha fatto all’età di 56 anni, dopo la recente scomparsa di sua madre: “Ora che mia mamma è venuta a mancare posso parlare con libertà”. L’attrice racconta che è stata la stessa madre a farla cadere, senza volerlo, tra le braccia del suo aguzzino: “Purtroppo è stata mia madre a consegnarmi inconsapevolmente nelle mani del mio carnefice, mandandomi in vacanza con un amico di famiglia”.

E aggiunge: “Nessun uomo ha il diritto di esercitare il proprio potere per violentare una donna, adulta o minorenne“.

elena sofia ricci1

Elena Sofia Ricci in “Che Dio ci aiuti”. Foto: Instagram