Al bar o a casa, da soli o in compagnia. Le pause caffè scandiscono le nostre giornate. Ma il caffè non è solo una “pozione magica” in grado di far tornare la voglia di lavorare o studiare. È un cocktail di componenti chimiche che possono creare – fra i tanti – anche effetti lassativi. Secondo uno studio americano il caffè provocherebbe una risposta immediata del tessuto dello stomaco. Tuttavia la reazione più “interessante” è provocata da alcuni ormoni, tra cui la gastrina, che spinge il colon ad attivarsi.

Gli effetti sulla digestione

Un caffè a fine pasto, soprattutto se abbondante, appare sempre un’ottima idea.

Questo perché il caffè, aumentando l’acidità dello stomaco, lo aiuterebbe a svuotarsi più velocemente. Da qui la reazione a catena, che – come molti avranno sperimentato in prima persona – dà i suoi effetti migliori al mattino.

Le altre bevande digestive suggerite in giro per il web non avrebbero lo stesso effetto. Come dimostrato infatti, bere una tazza di acqua calda con limone appena svegli non produrrebbe la stessa immediata risposta del nostro corpo, sebbene abbia numerosi altri effetti positivi.

Nemmeno le proprietà delle varie acque minerali in commercio sarebbero utili. Un primato quello del caffè difficile da superare, sebbene non sia stato ancora chiarito a quale sostanza attribuire tutto il merito.

Gli effetti "collaterali" del caffè: perché sveglia anche l'intestino

Immagine di repertorio

Non è “colpa” della caffeina

Come suggeriscono le ricerche non è la caffeina in sé a stimolare la motilità intestinale. Le altre bevande che contengono questa sostanza stimolante non produrrebbero infatti lo stesso effetto. A “scagionare” la caffeina è anche il dato secondo cui anche il caffè decaffeinato provoca simili effetti.

Un effetto che interessa le donne

Maggiormente interessata da questa reazione quasi “immediata” sarebbe la popolazione femminile.

Sembra infatti che l’effetto lassativo sia riscontrato più spesso dalle donne, con particolare attenzione a chi soffre di colon irritabile.

caffé

Immagine di repertorio

Se da un lato non è stata fatta luce sulla causa degli effetti lassativi del caffè, dall’altro è chiaro che i consumatori di caffè non ne sono scoraggiati. Lo dimostrano i dati sul consumo, secondo cui il 97% degli italiani non rinuncia al proprio espresso, nonostante i prezzi in aumento.