Incontro nella notte, c'è l'accordo tra Conte-Di Maio-Salvini

Il caso Sea Watch finisce nella notte, quando alla fine, Salvini e Conte trovano un accordo che soddisfa il ministro dell'Interno. Il premier intanto chiederà un incontro urgente con Bruxelles per smistare 200 migranti, mentre alla fine l'Italia accoglierà poco più di 10 persone. Solo ieri Malta ha infatti deciso di far sbarcare i 49 migranti a bordo dalle navi Sea Watch e Sea Eye ormai ben 19 giorni fa. Mentre il governo annunciava che una parte dei migranti sarebbe arrivata in Italia, il vicepremier Matteo Salvini aveva rivelato di non essere stato consultato, e la frattura di governo era dietro l'angolo.

L'accordo nella notte

Alla fine in Italia arriveranno 10 migranti, ma Matteo Salvini è comunque soddisfatto, anche se al termine dell'incontro ci tiene a sottolineare quanto sia importante confrontarsi prima di prendere decisioni piuttosto che dopo. Intanto da fonti di governo fanno sapere che: "Manteniamo l'impegno ad accogliere donne bambini senza dividere nuclei familiari, li affideremo alla chiesa Valdese che si è offerta di accoglierli senza oneri per lo Stato".

Il commento di Salvini

"Il governo è compatto sulla linea rigorosa, porti chiusi, lotta agli scafisti e alle ONG. Aggiungo che ogni nuovo eventuale arrivo dovrà essere a costo zero per i cittadini italiani". Salvini ha le idee chiare: "Io non cambio idea, anzi faccio due passi in avanti. Non ci sarà nessun arrivo in Italia finché l'Europa non rispetterà gli impegni presi (a parole) con l'Italia, accogliendo i 200 immigrati sbarcati in estate tra Pozzallo e Catania che dovevano già essere ricollocati".

Ieri l'accordo sui migranti

Ieri il Premier maltese Joseph Muscat ha permesso ai 49 migranti a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye di sbarcare. Ieri l'accordo prevedeva che i 49 migranti a bordo saranno accolti da 8 Paesi europei: Francia, Germania, Irlanda, Romania, Lussemburgo, Olanda, Portogallo e Italia.