Occupante abusiva: la madre di Paola Taverna dovrà lasciare la casa popolare

Il caso sulla casa popolare in cui è residente la madre della senatrice del M5S Paola Taverna è arrivato a una svolta. La battaglia legale intrapresa dall'80enne per rimanere nell'abitazione è stata un fallimento e la donna dovrà lasciare la casa e pagare le spese legali.

Se non lascerà la casa spontaneamente dovrà essere sfrattata

La madre della senatrice Paola Taverna, Graziella Bartolucci, risulta possedere diversi immobili. Proprio a causa di queste proprietà immobiliari la donna è risultata priva dei requisiti minimi richiesti per occupare una casa popolare dell'Ater. In particolare, l'80enne risulta possessore di un terzo di una casa di sei vani a Olbia e, fino al 2010, era di sua proprietà per 4/6 anche un fabbricato situato nei pressi della casa popolare in cui abita dal 1994.

[caption id="attachment_326373" align="aligncenter" width="854"]Paola Taverna: la madre dovrà lasciare la casa popolare Paola Taverna. Foto Facebook Paola Taverna[/caption]

La donna che era stata sottoposta ad un accertamento finanziario dal quale era risultata in una situazione dal punto di vista amministrativa definita come "esubero di reddito". Tuttavia, nonostante non avesse i requisiti necessari, la signora ha presentato ricorso al Tribunale civile che, durante l'udienza di ieri, ha rigettato la sua richiesta. Come riporta Repubblica, oggi è stata emessa la sentenza che stabilisce che dovrà essere il Campidoglio, quindi il comune di Roma presieduto dalla giunta pentastellata con a capo il sindaco Virginia Raggi, a occuparsi dello sfratto della signora, se la casa popolare non verrà lasciata spontaneamente da lei.

Il tempo per abbandonare l'appartamento si sarebbe già concluso alla fine del 2017, se lei non avesse presentato ricorso, perchè avviato nel 2014. Al momento, la madre della senatrice Paola Taverna risulta quindi occupante abusiva della casa popolare che intanto è stata riassegnata.

[caption id="attachment_326375" align="aligncenter" width="854"]La mamma di Paola Taverna dovrà abbandonare la casa popolare Il Tribunale civile di Roma[/caption]

La senatrice Paola Taverna difende sua madre

La senatrice del M5S aveva evidenziato fin da subito il legame che la sua famiglia ha con quella casa, dove lei è cresciuta insieme a sua sorella e dove è morto suo padre.

L'onorevole Paola Taverna sembrava ne avesse fatto quindi una questione personale: "Mia madre è una donna che percepisce la pensione minima ed è una donna che vive in una casa popolare dove ho vissuto io per tanti anni fino a quando non mi sono sposata. (...) Credo che una persona a 80 anni abbia tutto il diritto di desiderare di morire nella stessa casa nella quale è vissuta".

Credits immagine social: ImgCop