Stuprata e incinta del papà orco: "Ancora oggi mi chiedo il perché"

"Non ti preoccupare. Tutti i papà fanno così con le proprie figlie. Questo sarà il nostro piccolo segreto". È cominciato così il calvario di Shannon Clifton, una ragazza dell'Inghilterra che dall'età di 6 anni e per i successivi 8 ha subito violenze, abusi e maltrattamenti da suo padre.

La storia di Shannon Clifton

Nata nel 2001, la piccola Shannon era amata tra le braccia di mamma e papà. Era una bambina serena fino al giorno in cui i suoi genitori non hanno deciso di separarsi. Era il 2007 e non sapeva che di lì a poco la sua vita sarebbe cambiata. Aveva deciso di vivere con il papà "Volevo stare con lui, così andai a vivere a casa sua. Ma è diventato violento, non solo dal punto di vista sessuale: mi ha aggredito con un martello, mi ha pugnalato e mi ha anche bruciato con un ferro da stiro", racconta al Daily Mirror.

[caption id="attachment_328020" align="aligncenter" width="854"]Stuprata e incinta del papà orco: "Ancora oggi mi chiedo il perché" La piccola Shannon e il padre orco, fonte immagine: Andy Stenning per Daily Mirror[/caption]

A 6 anni il primo stupro, sul pavimento di casa. A 11 anni la prima gravidanza: per farle perdere il bambino, l'uomo l'ha picchiata in un modo atroce, tanto da farle perdere i sensi e successivamente anche il feto. Tre anni dopo la seconda gravidanza: il papà orco la sottoponeva a estenuanti attività fisiche che avrebbero dovuto farla abortire. Così non è stato. Un giorno mentre Shannon era a scuola, un'infermiera dell'istituto le chiese di fare il test di gravidanza: la ragazzina era ormai al nono mese di gestazione. Spaventata ha raccontato tutto al padre e i due scapparono; l'uomo venne catturato una settimana dopo la tentata fuga. Shannon partorì un maschietto che diede in adozione. Qualche anno dopo, all'età di 16 anni la ragazza ha tentato il suicidio perché era distrutta dal dolore. Per fortuna la sua famiglia adottiva è riuscita a ricomporre i pezzi e a darle una vita serena.

Shannon Clifton oggi

Shannon oggi è una giovane donna di 18 anni e ricorda quei momenti con molto dolore chiedendosi perché suo padre le ha fatto tutto quel male. L'uomo è in carcere dal 2015 e solo oggi la ragazza ha deciso di raccontare la sua triste storia al mondo intero. Quello che prova è un misto di emozioni: "Lo odio, ma allo stesso tempo non potrò dimenticarlo, perché è stata l'unica persona sulla quale ho potuto contare durante la mia infanzia", sempre al Daily Mirror. Oggi Shannon vorrebbe aiutare tutte quelle ragazzine e bambine sfortunate come lei, a superare il calvario degli abusi e dei maltrattamenti. Spera che chi leggerà la sua storia possa reagire e denunciare. Un mese fa a Messina una bambina di 9 anni ha subito abusi dallo zio: la mamma era a conoscenza di tutto e non ha denunciato. Il contesto familiare non era dei migliori: anche la donna infatti veniva maltrattata dal marito.

 

[caption id="attachment_328039" align="aligncenter" width="854"]Stuprata e incinta del papà orco: "Ancora oggi mi chiedo il perché" Shannon Clifton all'età di 13 anni. Fonte foto Andy Stenning per Daily Mirror[/caption]