Enrico Mentana minacciato con una lettera anonima

Il direttore del tg di La 7 Enrico Mentana ha pubblicato online nelle scorse ore una lettera di minacce. La solidarietà è arrivata da MoVimento 5 stelle, dal Pd e da Forza Italia.

Il contenuto della lettera

La tua enfasi che ti fa venire la bava contro chi è stato eletto dal popolo è vomitevole“, comincia così la mail inviata a Mentana che non colpisce però solo lui ma fa riferimento anche a Urbano Cairo, Lilli Gruber, Francesca Fanuele, Giovanni Floris, Corrado Formigli, Massimo Giannini e Marco Damilano. Anche per loro epiteti violenti e accusatori: “Siete degli sfascisti che sperano che si affondi come hanno fatto i vostri padri assassinando molti soldati in Africa“.

La lettera chiude con una minaccia: “Presto vi puniremo, sappiamo tutto di voi, punirvi è un dovere“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Appoggio esterno

Un post condiviso da Enrico Mentana (@enricomentana) in data:

La reazione del Premier

La replica del premier Conte non si è fatta attendere: “Le intimidazioni rivolte al direttore Mentana sono un atto vile e inqualificabile. Le minacce a chi esercita la professione di giornalista sono inaccettabili in sé ma anche perché costituiscono un grave attentato alla libertà di stampa.

Sono molto preoccupato perché questo episodio segue di pochi giorni un altro fatto gravissimo, un’aggressione fisica di cui sono stati vittime il giornalista Federico Marconi e il fotografo Paolo Marchetti dell’Espresso“. Le minacce al giornalista hanno unito la politica tutta: Di Maio ma anche esponenti di Pd e Forza Italia si sono esposti e messi al fianco del giornalista. “Dobbiamo difendere i valori della nostra Costituzione che innervano il patto fondativo della nostra convivenza civile“, ha scritto su Twitter il ministro Di Maio.