crociera dipendenti

Se raggiungiamo l’asticella dei 5 milioni di fatturato vi porto tutti in crociera“. Detto fatto. La sua azienda arriva al grande traguardo e lui, Vito Casarano, imprenditore di Brindisi, mantiene la promessa. La Technoacque, con sede legale a Fasano, riesce a raggiungere la storica cifra, come da lui auspicato, e allora via di crociera, con le isole greche come meta, da Corfù a Santorini, passando per Mykonos, con breve sosta pure ad Atene.

"In crociera se raggiungiamo i 5 milioni", la promessa mantenuta di un imprenditore

Immagine di repertorio

Siamo tutti una grande famiglia

È successo nell’agosto scorso. Il viaggio interamente offerto dall’amministratore unico è stato accettato da 25 dei suoi 28 dipendenti, di età compresa tra i 25 e 60 anni.

Un gesto che non poteva non essere apprezzato dai suoi uomini: “Alcuni mi hanno detto che per loro sono stato come un secondo papà, e che siamo tutti come una grande famiglia. Questo mi ha davvero commosso“. Alla crociera  hanno potuto partecipare anche le famiglie dei dipendenti: “Ma io ho pagato solo per i dipendenti. Mentre i ragazzi sotto i 18 anni viaggiavano gratis. Eravamo in tutto una sessantina di persone“.

La sua azienda è solida e ricca, ma il traguardo raggiunto è davvero unico, come spiega l’amministratore stesso: “Il fatturato cresce, ma non avevamo mai raggiunto un obiettivo così“. Technoacque si occupa da circa 30 anni del trattamento delle acque primarie e industriali, nonché della produzione di tabulati chimici.

Il dipendente come parte integrante del progetto

La ricetta del successo per un imprenditore è insita nella condivisione, secondo Casarano: “Imporre non funziona più” chiosa l’imprenditore. Per l’amministratore unico, un ingegnere chimico di 68 anni, la vera chiave sta “nell’atteggiamento di inclusione del dipendente nel progetto che si intende realizzare“, di modo che “nel suo animo si innesca una metamorfosi capace di trascinare gli altri colleghi, generando una reazione motivazionale a catena che inevitabilmente porta l’azienda alla crescita“.

E così Casarano ci riprova!

E poiché il metodo Casarano si è rivelato piuttosto efficace, si continua a battere il sentiero vincente: “A dicembre scorso, quando ho fatto il discorso di fine anno ho detto a tutti: ‘Ragazzi, se andiamo avanti di questo passo, l’estate del 2020 potremo fare un’altra crociera“.

Non ci resta che attendere sviluppi.

"In crociera se raggiungiamo i 5 milioni", la promessa mantenuta di un imprenditore

Immagine di repertorio