Madre butta a terra la figlia neonata e la uccide

Una neonata è morta dopo essere stata gettata a terra dalla madre. La donna, subito dopo, avrebbe tentato di uccidersi ferendosi alla gola con un coltello. Sia lei che la neonata sono state trasportate all’ospedale San Bortolo di Vicenza, ma per la bambina non c’è stato niente da fare. La piccola aveva appena 3 giorni. Una storia agghiacciante su cui ora indagano i carabinieri della compagnia di Thiene.

La ricostruzione

Si sa ancora pochissimo di questo terribile fatto di cronaca accaduto a Lisiera di Bolzano Vicentino (Vicenza). I carabinieri mantengono il massimo riserbo su una indagine così delicata.

La donna, 41 anni, avrebbe prima buttato a terra la piccola, per poi cambiare stanza, puntarsi un coltello alla gola e tagliare, tentando il suicidio. Immediatamente il padre della piccola e marito della donna è intervenuto e ha chiamato i soccorsi. Gli operatori del Suem hanno portato entrambe all’ospedale San Bortolo di Vicenza. La piccola è stata portata in Terapia intensiva pediatrica, ed è deceduta questa mattina all’alba. La donna invece è stata trasportata in codice rosso con una profonda ferita alla gola.

Madre butta a terra la figlia neonata e la uccide

Le indagini

Sul fatto adesso indagano i carabinieri della compagnia di Thiene, in provincia di Vicenza. Sembra che la donna potesse soffrire di una crisi “post partum”, ma non si hanno certezze. La 41enne è stata arrestata e ora si trova nel reparto di Psichiatria dove è tenuta sotto controllo.

Madre butta a terra la figlia neonata e la uccide

Immagine di repertorio