paola-caruso

Sempre più agghiaccianti i dettagli della vicenda di Paola Caruso, raccontata di volta in volta a Domenica Live. La Bonas, incinta di ormai 8 mesi, vive con il padre di suo figlio e la sua famiglia, l’imprenditore Francesco Caserta, una situazione sempre più velenosa.

Lasciata improvvisamente da Francesco, che l’ex concorrente di Pechino Express dice averla cacciata di casa, i rapporti con lui sono diventati sempre più logori e difficili. È Barbara D’Urso, che nello spazio del suo contenitore televisivo racconta, attraverso le lettere della Caruso, i nuovi risvolti. Questa volta, però, le parole di Paola hanno emozionato anche Carmelita.

L’ennesima lettera

Dopo l’ultima lettera in cui smentiva le parole della sorella e degli amici di Francesco Caserta, Paola Caruso torna a scrivere a Barbara D’Urso. “Cara Barbara tu e il tuo pubblico vi siete presi a cuore la mia storia, ma c’è ancora qualcosa che ho taciuto” comincia l’ex Bonas di Avanti Un Altro.

barbara-d'urso

Tra un mese diventerò mamma e sarò una ragazza madre. Nonostante questo sono ancora bersaglio di accuse da parte del padre del bambino e della sua famiglia.

Ecco perché è giusto che tutti sappiano quello che ho subito e che sto subendo“.

Un augurio terribile

Poi prosegue: “A me, incinta, è stato augurato di perdere il bimbo e di morire io stessa. Ancora mi rimbombano in testa la parole della sorella del padre di mio figlio. La sera che mi ha cacciata di casa mi ha augurato di perdere Michelino, di perdere suo nipote. Ti auguro di perdere il bimbo per il dolore che provi, mi disse. Può una donna augurare questo ad un’altra? Può una zia augurare questo a suo nipote?

Il padre di mio figlio non ha mai speso una parola in mia difesa, neanche quando un suo amico ha chiaramente scritto…“.

barbara-d'urso-paola

Barbara D’Urso segue con interesse la vicenda di Paola Caruso

È stato a questo punto che Barbara, turbata dal contenuto della lettera, ha interrotto bruscamente la lettura. “C’è un limite a tutto” ha dichiarato infine la conduttrice.  “Mi dispiace ma questo non lo dico“.