Il commovente racconto della figlia di Little Tony:

Ospite di Mara Venier a Domenica In, Cristiana Ciacci ha ripercorso la sua vita e quella del padre, Little Tony, scomparso il 27 maggio 2013 all’età di 72 anni: “Aveva nascosto la sua malattia, non ha voluto che trapelasse nulla, non l’ha confidato neanche agli amici più cari. Forse non voleva dare un dispiacere al pubblico”. Al commosso ricordo del papà, Cristiana ha aggiunto particolari sulla propria infanzia, sul rapporto tra i genitori e sui lutti che hanno colpito la sua famiglia.

Il frutto di un amore “complicato”

La Ciacci comincia rievocando l’incontro tra i genitori avvenuto sul litorale romano e la corte “spietata” che Little Tony fece alla futura moglie, Giuliana Brugnoli, per ben 6 mesi.

Da questo incontro nacque una storia d’amore lunga 12 anni: “Si sono rincorsi, lui cantante, lei hostess di lungo raggio. Si sono amati e traditi. Nel ‘72 si sono sposati a San Marino perché voleva me, nel ‘74 sono nata io ma erano già separati. Secondo lei una volta nata io avevano raggiunto l’apice della relazione e tutto quello che veniva dopo sarebbe stato meno.

I primi due anni della mia vita papà viveva in una casa, mamma in un’altra e io in un’altra ancora con la bambinaia. Ne ho avute 41 nel giro di 13 anni, mi ritrovavo a vivere da sola con baby-sitter che non mi conoscevano”. Un’infanzia non facile, quindi, quella di Cristiana, perché segnata da tante assenze, ma che non le ha impedito di ricordare oggi con sincero affetto le figure di entrambi i genitori, soffermandosi in particolare su quella del padre: “Sono sempre emozionata quando parlo di papà”, ha confessato alla Venier.

Cristiana Ciacci da Mara Venier

Cristiana Ciacci ospite di Mara Venier a Domenica In

La malattia

Nonostante la separazione, l’affetto tra i due genitori non è mai venuto meno, tant’è vero che, quando la mamma si è ammalata di tumore, Little Tony le è stato accanto fino alla fine: “Mia mamma si è ammalata, papà l’ha portata in giro per il mondo. Quando le hanno detto che non c’era più speranza ha voluto essere riportata nella casa in cui sono stata concepita e si è rimessa la fede. Lei è morta la notte con papà davanti”, racconta Cristiana.

Della stessa malattia dovette ammalarsi, anni dopo, lo stesso Tony, che tuttavia decise di combattere per lungo tempo da solo il proprio male. Un silenzio dettato, oltre che da un dignitoso riserbo, anche da quella delicata premura che ogni genitore spesso riserva ai figli nei momenti difficili; la stessa premura mostrata dalla figlia nei confronti del padre, prossimo alla fine, quando ella decise di non rivelargli l’ultima gravidanza che stava attraversando proprio in quel periodo: “Sarebbe stata per lui un’immensa gioia, ma anche una nuova preoccupazione”, si giustifica Cristiana. Commosso il pubblico presente in studio, così come la stessa conduttrice, Mara Venier.

L’ultimo messaggio di Tony

Oggi Cristiana Ciacci è madre di cinque figli, una donna forte che in onore del padre ha fondato una band, la Little Tony Family, con cui si esibisce in giro per l’Italia suonando i successi che hanno reso famoso il mitico cantante. Questo è il suo modo per onorare le ultime parole del padre, pronunciate prima che il suo “cuore matto” smettesse per sempre di battere: “L’ultima cosa che mi ha detto prima di andarsene è di essere felice, perché vedi questa vita come passa in fretta”.