focara novoli santo

“Tradizione”: Ecco la parola che spinge ogni anno migliaia di persone ad assistere alla storica Fòcara in onore di Sant’Antonio Abate a Novoli. Quello che è accaduto quest’anno però ha fatto gridare tutti al miracolo.

Novoli e il Santo

Come ogni anno, anche nel 2019 Novoli, città della Puglia in provincia di Lecce, ha voluto celebrare la tradizionale Fòcara (ovvero, in dialetto salentino, “falò”) per Sant’Antonio Abate, le cui fiamme sarebbero in grado, secondo i credenti, di purificare le anime da ogni tipo di male e malattia.

sant'antonio

Il Santo eremita Antonio Abate nel celebre dipinto di Pontormo

Uno dei falò più grandi della penisola accompagnato dalla sua benedizione, quella degli animali della cittadina, una processione per le vie del paese, una messa presieduta dal parroco locale e l’accensione del grande falò in onore del santo con un grande spettacolo pirotecnico al seguito.

La festa è iniziata il giorno 16 Gennaio fin dal primo pomeriggio, portando a Novoli moltissime persone tra curiosi e credenti. Il momento più atteso, ovvero quando la Fòcara avrebbe iniziato a bruciare, era previsto per la sera e si sarebbe aspettato il 17 Gennaio, giorno della morte del Santo eremita egiziano.

Un selfie con il Sant’Antonio

La storia incredibile inizia però la notte del 17, precisamente verso le 2.

Un gruppo di ragazzi accorsi nella cittadina per celebrare Sant’Antonio decide di scattarsi una foto per ricordare l’evento. Accade proprio sul terrapieno che ospitava la grande pira costruita appositamente per la celebrazione.

Subito dopo lo scatto, tra lo stupore e l’incredulità, notano un volto di fumo che ricorda quello del patrono e protettore Antonio Abate. In quell’aria così suggestiva qualcuno grida al miracolo.

“Sarà stato il nostro Santo che si è voluto materializzare così – commentano tra il serio ed lo stupore divertito gli autori della foto a Il Messaggero – non sarà stato felice della nuova location della sua Fòcara lontana dalla sua gente e lo ha voluto far sapere.

Il prossimo anno speriamo si torni all’antica con il falò al centro della piazza”.

Il tentativo di mantenere la tradizione rimane. Quest’anno, con un po’ di stupore aggiunto.

focara novoli

La Focara di Novoli

 

(Immagine in alto: Facebook)