Salerno, minorenne stuprata e maltrattata: arrestate 4 persone

L’indagine per maltrattamenti su minore era iniziata nel 2017, da lì, gli inquirenti hanno scoperto che una minorenne non solo era soggetta a vessazioni da parte della famiglia, ma anche ad una condizione di abbandono morale e materiale e a violenze sessuali terribili. La ragazza veniva stuprata dai suoi genitori, dal fratellastro e da sua moglie. Una storia orrenda che si è conclusa con 4 arresti.

Stuprata e maltrattata dalla sua famiglia

Questa ragazza ha vissuto in condizioni disperate. Oltre ai maltrattamenti e alle violenze sessuali, dagli accertamenti è emerso anche che veniva picchiata senza motivo, era costretta a badare alla sorella minore e a occuparsi delle pulizie di casa.

Una minorenne è stata stuprata dai genitori e dal fratellastro e dalla moglie

Immagine di repertorio: una volante dei Carabinieri

Come se non bastasse, questa minorenne è stata anche trovata in stato di denutrizione. Gli investigatori hanno quindi rilevato che la vittima è stata costretta a vivere in condizioni di abbandono materiale e morale da chi invece avrebbe dovuto occuparsi di lei. Le indagini erano inizialmente partite con l’obiettivo di appurare se ci la vittima fosse soggetta a maltrattamenti. Questa prima indagine iniziata nel 2017 ha fatto venire a galla l’orrore che questa minorenne ha vissuto, stuprata dai genitori, dal fratellastro e dalla sua coniuge.

Ora l’incubo è finito, ma gli arresti sono stati eseguiti come custodie cautelari, per cui bisognerà attendere il pronunciamento del Tribunale sulle condanne che spetteranno ai familiari di questa minorenne.

Minorenne stuprata dai genitori dal fratellastro e dalla compagna

Immagine di repertorio

Gli arresti

Adesso, la madre di questa minorenne, il fratellastro e sua moglie sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre per il padre è scattata la custodia cautelare in carcere. Ad eseguire le misure di custodia cautelare per i reati di violenza sessuale aggravata in concorso e per atti sessuali con minorenne disposte dal gip di Salerno su richiesta della Procura, sono stati i carabinieri della compagnia di Salerno, coadiuvati dalla compagnia di Amalfi e dal reparto territoriale di Nocera Inferiore.