Esce dal coma dopo la strage di Corinaldo e incontra il suo mito: Francesco Totti

Michele Fiscaletti è uscito dal coma e, dal 18 gennaio, è felice perchè, come ha scritto lui stesso su Instagram, ha realizzato un sogno che aveva da quando era solo un bambino: incontrare il suo idolo, Francesco Totti. Michele ha 18 anni ed era nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo quell’8 dicembre, quando si è verificata la tragedia in cui hanno perso la vita 6 persone.

Gli amici di Michele contattano Francesco Totti

Mentre era in coma, gli amici di Michele Fiscaletti si sono attivati per contattare il campione Francesco Totti.

Hanno spiegato al calciatore che il loro amico si trovava in coma perchè era rimasto coinvolto nella strage di Corinaldo, raccontandogli quanto Michele lo ammirasse.

Strage di Corinaldo: esce dal coma e incontra il suo mito

Michele Fiscaletti insieme ad alcuni amici e a Francesco Totti. Foto: Instagram Michele Fiscaletti

Gli amici di Michele desiderano che Totti vada a trovarlo all’ospedale Torrette di Ancona, dove è ricoverato. Il calciatore ha subito accolto la loro richiesta e ha mandato un messaggio attraverso un video al 18enne con una promessa importante: “Ciao Michele, sono Francesco Totti. Volevo farti un grande saluto, mi raccomando reagisci, ti aspetto a Trigoria il prima possibile“.

Trigoria è una frazione di Roma in cui c’è il Centro Sportivo Fulvio Bernardini della “squadra giallorossa”.

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA TRAGEDIA DI CORINALDO

Il sogno di Michele si avvera

Dopo aver lottato tra la vita e la morte ed essere uscito dal coma, il 18 gennaio Michele Fiscaletti è riuscito a incontrare il suo idolo, Francesco Totti.

Tragedia di Corinaldo: esce dla coma e incontra Totti

La maglia di Francesco Totti autografata e il suo libro. Foto: Instagram Michele Fiscaletti

Su Instagram, ha raccontato con quanta passione lo abbia sempre seguito, fin da quando aveva 6 anni e Totti giocava nella Nazionale.

Tifoso sfegatato della Roma, la storia commovente di questo ragazzo è finita anche sul sito ufficiale della sua squadra del cuore. Il 18enne ha pubblicato una foto che lo ritrae insieme al suo mito e ha scritto: “Oggi posso dire di aver realizzato un sogno che ho inseguito fin da piccolo. Un’emozione unica che non potrò mai scordare un ringraziamento speciale a tutti quelli che hanno collaborato per realizzare il mio sogno. Nonostante tutto ne sono uscito vittorioso.

Grazie mio Capitano AETERNO“.