Napoli, bimbo di 7 anni morto in casa

Cardito, provincia di Napoli, un bambino di 7 anni è stato trovato morto in casa. Mentre è grave la sorellina di 8, ricoverata al Santobono di Napoli, illeso un terzo minore di 4 anni. La polizia è stata allertata da una telefonata anomina in cui si segnalava una lite in famiglia. Si tratterebbe di una tragedia famigliare a seguito di una lite domestica.

Cardito, bimbo di 8 anni morto in casa

La polizia sarebbe stata allertata da una telefonata anonima. Secondo dalle poche informazioni ricevute il piccolo è stato trovato morto, le cause del decesso sono in fase di accertamento.

Illeso un terzo minore di 4 anni, mentre la sorellina di 8 è stata trasportata d’urgenza in ospedale. Secondo quanto trapelato, il piccolo sarebbe stato trovato privo di vita e adagiato sul divano. La mamma dei piccoli e il compagno si trovano ora con gli agenti di polizia che li stanno ascoltando.

La sorellina della vittima è stata ricoverata d'urgenza presso l'ospedale pediatrico Santobono

La sorellina della vittima è stata ricoverata d’urgenza presso l’ospedale pediatrico Santobono

Sul fatto indaga la polizia

Gli agenti di polizia sono allertati da una telefonata anonima, secondo quanto riferito da SkyTg24, la persona che ha allertato i soccorsi avrebbe denunciato il fatto che i bambini sarebbero stati investiti da un’auto.

Intervenuti sul luogo hanno trovato il piccolo privo di vita e gli altri due minori. La polizia di Stato del commissariato di Afragola, sta tutt’ora ascoltando la coppia, al momento i sospetti ricadrebbero sul compagno della donna, ma l’uomo ancora non si trova in stato di fermo. Al momento sono in corso gli accertamenti per stabilire le cause del decesso del bambino, secondo quanto trapelato, a seguito di una lite l’uomo si sarebbe scagliato sui bambini.

Sul luogo sono arrivati il magistrato e il sindaco della città; intorno all’abitazione si è radunato il vicinato, persone che conoscevano la coppia e i bambini, l’intero quartiere è sotto shock.

Le condizioni della piccola

La piccola si trova ora ricoverata presso l’ospedale pediatrico Santobono di Napoli. Secondo quanto riportato da fonti ospedaliere dalla TAC al cranio non sono emerse situazioni gravi. Il volto della piccola è completamente tumefatto, secondo fonti interne i medici stessi sono rimasti scioccati e pare abbiano detto di essersi trovati di fronte a una situazione mai vista prima.

Secondo i medici la piccola non sarebbe in pericolo di vita.