"Mi si fermò il cuore": Vincenzo Salemme racconta l'amore per Monica Vitti

Se il primo amore non si scorda mai, quello di Vincenzo Salemme è davvero indimenticabile. Nel salotto di Domenica In, Salemme ha raccontato a Mara Venier il suo amore per Monica Vitti, con la quale ha condiviso il palco agli esordi della sua carriera.

Galeotto fu il teatro: l’esperienza con la compagnia di Eduardo de Filippo

Salemme, che all’epoca aveva appena 20 anni, grazie all’ingresso nella compagnia teatrale di Eduardo de Filippo, si è trovò a recitare accanto ad una delle più grandi stelle del cinema italiano.  Tra il 1977 e il 1978 Vincenzo Salemme recitò, infatti, accanto a Monica Vitti ne “Il cilindro”, nel ruolo dello studente Antonio.

Gli sguardi appassionati per il personaggio di Monica Vitti non possono che sembrare ancora più veritieri dopo la confessione dell’attore a Domenica In.

"Mi si fermò il cuore": Vincenzo Salemme racconta l'amore per Monica Vitti

Una scena de “Il cilindro”, 1978. Fonte: Raiplay

Ero proprio innamorato, ero pazzo di lei”: un amore irrefrenabile

Era prevedibile che un giovane attore come Salemme soccombesse davanti al fascino di una star come Monica Vitti. “Una volta si mise ad aggiustarsi una calza al buio, davanti a me” racconta Salemme. “Mi si fermò il cuore. Non si era accorta che ero lì, io rimasi immobile, non ebbi il coraggio di aprire bocca”.

L’attore ha poi raccontato nel salotto televisivo come cercò di dimostrare alla Vitti il suo amore. “Il primo mensile di paga lo spesi tutto per comprare un mare di orchidee per lei”, senza però riuscire a dichiararsi. “Non ho mai avuto il coraggio di dichiararmi, ero un bambino, ma penso fosse evidente quello che provavo”, ha ricordato Salemme.

"Mi si fermò il cuore": Vincenzo Salemme racconta l'amore per Monica Vitti

Vincenzo Salemme e Mara Venier a Domenica In. Fonte: Raiplay

Il carisma di Monica Vitti era superato solo dalla sua bellezza

Ma non è stata solo la bellezza dell’attrice a colpire il giovane Vincenzo Salemme. “La sua bravura era una cosa allucinante”, ha raccontato l’attore.

 “Bellissima, bravissima, un’attrice strepitosa”, ha aggiunto. Un fascino e un talento iconici, al quale non hanno potuto resistere né il pubblico né i più celebri registi, sia in Italia che all’estero.