Muore in un incidente dopo aver raccolto 4mila euro per l’amico malato

Il destino è spesso imprevedibile, altre volte semplicemente crudele ed ingiusto altrimenti non sarebbe possibile spiegare la casualità di certi eventi. L’incidente è avvenuto nella notte tra mercoledì 23 e giovedì 24 gennaio all’altezza di via Marcello Chiatante, la strada principale che attraversa la zona industriale di Lecce. Prima di morire Gianluca si era battuto per un amico malato, perché avesse i soldi che gli servivano per una operazione.

Un incidente violentissimo

Gianluca Bisconti, un 32enne di Frigoli in provincia di Lecce, stava tornando a casa dopo aver riaccompagnato a casa un’amica quando la sua auto, una Mercedes classe A, è uscita di strada.

Non sono ancora chiare le cause della deviazione improvvisa. Potrebbe trattarsi di un colpo di sonno ma non c’è ancora nulla di certo. L’auto ha terminato la sua corsa schiantandosi contro un pilone del cavalcavia. L’impatto è stato talmente forte che l’auto si è ribaltata più volte ed il corpo è stato scaraventato fuori dall’abitacolo, riportando così ferite profonde e gravissime. Un vigilantes in servizio in quella zona si è accorto del corpo ancora in vita del giovane e ha chiamato i soccorsi.

Questi hanno tentato di rianimarlo sul posto e poi lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale “Vito Fazzi” dove Gianluca è morto intorno alle 5 del mattino a causa della gravità delle ferite che ha riportato.

Muore in un incidente dopo aver raccolto 4mila euro per l’amico malato

Immagine di repertorio

La raccolta fondi per l’amico malato

Gianluca si era dato tanto da fare nelle settimane precedenti per riuscire a racimolare abbastanza denaro per pagare le spese per l’intervento salva-vita di un amico gravemente malato. Aveva coinvolto amici e parenti e alla fine, grazie ad una raccolta fondi, aveva raccolto circa 4mila euro che sarebbero serviti non solo per l’intervento in sé ma anche per coprire i costi del viaggio.

Purtroppo, il dentino non gli ha concesso la possibilità di vedere il frutto di tutti i suoi sforzi. Tra i primi ad accorrere in ospedale per Gianluca, c’è stato proprio quell’amico per cui lui si era tanto adoperato.

L’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dove è morto Gianluca Bisconti