fulmine

Sei persone della stessa famiglia sono state colpite e uccise da un fulmine. La tragedia è avvenuta in Madagascar, nel piccolo villaggio di Bakaro. Tra le vittime c’è anche un bambino di 3 anni.

6 membri della stessa famiglia uccisi da un fulmine

Stavano lavorando in un campo di riso, quando la pioggia e la tempesta li hanno colti di sorpresa la mattina di sabato scorso. 25 contadini del villaggio di Bakaro, un piccolo agglomerato dell’isola del Madagascar, hanno quindi deciso di trovare rifugio sotto il tetto di paglia di una piccola casa che sorgeva nei dintorni.

Una scelta incauta che, alla fine, è costata la vita a sei di loro. Un fulmine si è abbattuto sulla casa distruggendola e finendo per colpire tutti quelli che si trovavano nei dintorni.

fulmine

Immagine di repertorio

Destino ha voluto che i sei che hanno perso la vita in questo tragico incidente appartenessero alla stessa famiglia. Secondo i primi bilanci, tra le vittime c’è anche un bambino piccolo, di soli 3 anni. Otto delle persone coinvolte si trovano in forte stato di shock, mentre un’altra persona ha riportato delle ustioni, fortunatamente non così gravi da far temere per la sua incolumità.

Così riporta William Patrick Rakotondralambo, ispettore medico della comunità di Fitsinjovana.

Fulmini e credenze popolari

Il quotidiano Lexpress.mu riporta che incidenti legati ai fulmini non sono infrequenti in Madagascar, tanto che alcune località sono diventate famose proprio per questo genere di fenomeni che molte popolazioni collegano allo sciamanesimo. Secondo alcune leggende, gli sciamani sarebbero in grado di controllare a loro piacimento queste forze della natura per uccidere persone e sradicare alberi. Credenze popolari in voga ancora oggi, che potrebbero essere collegate a un basso livello di scolarizzazione presente nell’isola: il 46% dei malgasci sarebbe infatti analfabeta, secondo le Nazioni Unite.

sciamano

Immagine di repertorio

(Foto copertina: Immagine di repertorio)