cenci

Perugia ha detto addio al suo Leonardo Cenci, sportivo inarrestabile e simbolo della lotta contro il cancro. Il maratoneta si è spento oggi, come ha reso noto l’associazione “Avanti Tutta“, una onlus che lui stesso ha fondato, su Facebook. Cenci è stato il primo italiano a correre la maratona di New York mentre affetto da tumore, proprio per dimostrare che nemmeno la malattia deve fermare i nostri sogni.

Leonardo Cenci: morto il maratoneta che correva contro il cancro

Il nostro Leo è volato in cielo, tra gli angeli. La sua missione sulla terra è terminata questa mattina, poco dopo le ore 10“, si legge nel post della onlus “Avanti Tutta”.

Si ricorda come Cenci non abbia sprecato nemmeno un attimo dei 6 anni in cui ha convissuto con il cancro. La malattia è stata un’esperienza con cui ha imparato a convivere e su cui ha scritto anche un libro, Vivi, ama, corri. Avanti tutta!

Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri ed il resto saranno portati a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso“, dichiara l’associazione, che raccoglie fondi tramite eventi sportivi.


La nomina a Cavaliere della Repubblica

Cenci era stato nominato nel 2016 Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Sergio Mattarella. L’onorificenza è stata conferita per “per la determinazione e la forza d’animo con cui affronta la sua gravissima malattia offrendo agli altri malati un esempio di reagire e di difesa della vita“. Di quella incredibile giornata per lui, è rimasto il selfie ottenuto con il Presidente della Repubblica, il primo concesso durante una cerimonia ufficiale.

Un altro primato tra quelli collezionati da Leonardo Cenci, che chi lo conosceva ricorda oggi come un “guerriero” e una “grande anima” finalmente libera di correre.