Elena, scomparsa da Pioltello a 14 anni: dice di essersi allontanata volontariamnete ma per i genitori non è vero


Il mistero sulla scomparsa della 14enne Elena Petriu dalla sua casa di Pioltello si infittisce sempre di più. Alla telefonata in cui i genitori della ragazza venivano minacciati di morte, ne sono seguite altre: tale Marius ha poi rassicurato la famiglia di Elena rivelando loro che la ragazza si sarebbe allontanata volontariamente per andare a convivere con suo nipote, fatto che troverebbe conferma anche in un video in cui la 14enne si rivolge ai suoi genitori e spiegando il suo allontanamento; successivamente, a telefonare alla famiglia della ragazza è stato l'avvocato della famiglia di Marius avrebbe rivelato l'intenzione di far tornare la ragazza a casa. Alle parole di Marius però non sono seguiti i fatti: la famiglia non ha ancora riabbracciato Elena.

[caption id="attachment_332255" align="aligncenter" width="854"]Elena Petriu scomparsa a 14 anni da Pioltello Elena Petriu. Foto: Chi l'ha visto?[/caption]

L'allontanamento volontario a cui i genitori non credono

I genitori della 14enne hanno paura che Elena sprechi la sua vita. Infatti, ieri sera, a Chi l'ha visto?, la madre della 14enne ha dichiarato piangendo: "Io sogno un futuro per Elena, deve studiare, deve prendere la patente, trovare un lavoro non voglio che si sposi per andare in giro a chiedere l'elemosina". Durante il programma televisivo, genitori di Elena Petriu hanno mostrato un video in cui la ragazza dice di star bene e dichiara di essersi allontanata volontariamente.

Il video è stato inviato loro da tale Marius, che al telefono ha minacciato di morte i genitori di Elena, il 24 gennaio scorso. Il video è stato inviato loro quando Marius ha richiamato i genitori di Elena Petriu per dirgli che la ragazza avrebbe deciso di allontanarsi per andare a convivere con suo nipote, un ragazzo maggiorenne. Ma i genitori non credono affatto che la 14enne abbia deciso di allontanarsi di sua volontà. Non credono nemmeno a quanto hanno visto nel video e neanche ad una lettera fatta arrivare loro e che è stata scritta da Elena. La madre di Elena Petriu ha infatti commentato così il filmato: "Per me non vale niente questo video. (..) Quelle non sono parole di Elena".

In ogni caso, essendo ancora minorenne, la ragazza non potrebbe decidere autonomamente di allontanarsi dalla sua famiglia. Tuttavia, la madre di Elena ha rivelato che le forze dell'ordine si sarebbero rifiutate a procedere con un'indagine per rapimento proprio perchè la 14enne sostiene di essersi allontanata volontariamente. A confermarlo, sarebbe anche il legale della famiglia con cui ora la 14enne vive che avrebbe telefonato i genitori di Elena.

Promettono che Elena tornerà a casa

Come rivelato dalla famiglia di Elena Petriu durante la trasmissione televisiva di Rai 3, solo qualche giorno fa, lo stesso avvocato li ha contattati per comunicare la decisione di Marius, lo zio del ragazzo con cui la 14enne starebbe convivendo. L'uomo avrebbe deciso di farla tornare a casa dei suoi genitori. Ma ancora la famiglia la attende, infatti, nonostante quanto dichiarato dal presunto legale di Marius e della sua famiglia durante l'ultimo contatto telefonico, la 14enne non è tornata dai suoi genitori.