Bimbo di 4 anni spara alla madre con una pistola incustodita trovata a casa

La madre del bambino è fuori pericolo, ma si tratta di una tragedia sfiorata causata dall'imprudenza con cui la pistola è stata lasciata in giro per casa

Non è la prima volta che negli Stati Uniti accadono avvenimenti drammatici simili. Questa volta, per fortuna, si tratta di una tragedia sfiorata perché la madre di questo bambino non è morta e le sue condizioni di salute sono in ripresa. Ma il problema delle “armi facili” sussiste negli Stati Uniti e questo fatto di cronaca ce lo ricorda. Un bambino di 4 anni ha sparato sua madre incinta in faccia dopo aver trovato sotto il letto dei genitori la pistola di suo padre incustodita e carica.

La tragedia sfiorata

La famiglia vive nello Stato di Washington e sabato 2 febbraio intorno alle 17,00, mentre il padre non era in casa, il bambino di 4 anni si trovava con sua madre, incinta di 8 mesi, sul letto a guardare la televisione.

Ha 4 anni e spara alla madre: accade negli Stati UnitiL’Harborview Medical Center di Seattle dove la 27enne è stata trasportata con urgenza per essere curata


Il piccolo ha trovato sotto il letto una pistola e inavvertitamente ha sparato un colpo che ha colpito in pieno volto sua madre, ferendola gravemente. La donna è stata trasportata con urgenza all’Harborview Medical Center di Seattle in gravissime condizioni. Domenica, le condizioni di salute della donna di 27 anni sono nettamente migliorate ed è stata trasferita in un altro ospedale. Anche il bambino che porta in grembo non si trova in pericolo di vita.

La 27enne si sta lentamente riprendendo ma quando sabato è arrivata in ospedale le sue condizioni apparivano quasi disperate. Come riporta il Seattle Times, il portavoce dello sceriffo di King County Ryan Abbott ha spiegato come il bambino sia riuscito a trovare l’arma: “La pistola non era custodita come avrebbe dovuto essere, era semplicemente stata riposta sotto il letto ed era carica“.

La pistola carica incustodita

Il padre del bambino di 4 anni che ha inavvertitamente sparato sua madre non risulta proprietario della pistola. L’uomo sostiene che l’arma gli è stata prestata e di averla tenuta in casa per la sicurezza della sua famiglia. Gli investigatori stanno al momento cercando di capire chi sia il proprietario della pistola, anche perché non risultano denunce di furto o smarrimento per il tipo di arma che l’uomo aveva in casa. Il padre del bambino per ora non ha detto da chi gli è stata prestata.

Bimbo di 4 anni spara a sua madreImmagine di repertorio


Al momento l’uomo non può essere perseguito per il reato commesso dal suo bambino (quello di aver sparato alla madre) perché non risulta proprietario dell’arma e perché la norma approvata a novembre scorso nello Stato di Washington che ritiene i possessori di armi da fuoco responsabili dei crimini compiuti anche da altre persone con le proprie armi entrerà in vigore a partire dal primo luglio. Il portavoce Ryan Abbott ha però affermato che lo Stato di Washington sta cercando di diffondere consapevolezza nei cittadini sulla necessità di custodire e mettere in sicurezza le proprie armi perché i bambini le vedono come un giocattolo e potrebbero quindi usarle senza comprenderne le drammatiche conseguenze.