Laura Chiatti: l'amore di una moglie devota e di una figlia premurosa

Il 2018 non è stato un anno facile per la bella attrice che ha dovuto affrontare, sia la malattia del marito Marco Bocci che quella della madre, entrambi ricoverati all'ospedale

Laura Chiatti racconta sulle pagine della rivista Grazia il suo calvario, tra la malattia del marito Marco Bocci e quello della madre. Felice di essersi lasciata alle spalle quell’anno così difficile che l’ha messa a dura prova sia fisicamente che emotivamente, ricorda come è riuscita a superare quel periodo uscendone vincente.

La famiglia prima di tutto

Il legame intenso e profondo che esiste tra lei e la sua famiglia, ed in particolare con suo marito Marco Bocci, è ormai noto a tutti. In un’intervista rilasciata al settimanale Grazia, dichiarava la promessa fatta al coniuge in ospedale, dopo il ricovero d’urgenza: “Ti prometto che tutte le notti sarò qui“. E così è stato, tanto che ha dovuto rinunciare a girare un film per potergli stare vicino in quel momento difficile. “Non me la sentivo, volevo stare con mio marito“. Il suo amore non si è fermato nemmeno di fronte ai problemi di salute della madre (di cui non si sa molto però), per la quale, nonostante i suoi impegni di lavoro, è riuscita a trovare il tempo per starle vicino, trascorrendo anche le notti in ospedale con lei. Insomma, si è dedicata interamente alla sua famiglia senza esitare.

laura chiattiLaura Chiatti con il marito Marco Bocci


Le paure di una donna

L’attrice rivela l’ansia e lo stress emotivo che ha dovuto affrontare, e non come personaggio dello spettacolo, ma come donna, come moglie, e figlia. Rivela la sua fragilità come persona, che ha dovuto scegliere tra la carriera e la famiglia e come nel momento più buio di questo periodo, a darle conforto e speranza, fu una frase di Ayrton Senna che lesse su Explora, la quale diceva: “Non esiste curva che non si possa superare“. Ammette una sua grande paura, cioè quella della morte. Ma è fiduciosa di poter vincere anche questa e non vede l’ora di potersene liberare.

laura chiattiLaura Chiatti e la mamma