Bisio commenta il saluto a Bocelli: "Spero non glielo abbiano detto"

Claudio Bisio è stato protagonista di una delle gaffe che ha più divertito il pubblico che seguiva il Festival di Sanremo. Quasi tutti hanno notato, nel momento dell’esibizione di Andrea Bocelli, un saluto con la mano da parte del conduttore. Quello dedicato al tenore è stato uno dei momenti più toccanti della serata, ma il pubblico da casa, si sa, nota tutto.

Il saluto a Bocelli

Quel saluto con la mano non è passato inosservato, tanto che molti sui social hanno cominciato a commentare tutto. Il giornalista Domenico Naso ha scritto quasi immediatamente su Twitter: “Bisio che fa ciao con la mano a Bocelli senza dire ‘CIAO’ è il vincitore della serata.

Chiudete il televoto“. Nella conferenza stampa di oggi Bisio ha commentato quanto accaduto ieri sera: “Io sapevo che doveva entrare con il figlio Matteo e quindi ho salutato. Ma quando mi sono voltato ho visto che c’era solo Andrea…“. Da quel momento in poi: “Mi sono sciolto quando ho salutato Bocelli con la mano. Quando mi sono reso conto che gli avevo fatto ciao mi sono detto ‘me ne posso anche andare adesso’. Peggio di così non potevo fare e allora mi sono sciolto. Spero non glielo abbiano detto“. E ha concluso con una speranza per la serata di oggi: “Questa sera voglio sciogliermi subito“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

A #Sanremo2019 @andreabocelliofficial e @claudiobaglioniofficial cantano “Il mare calmo della sera”

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai) in data:

La seconda serata

Questa sera e domani sera i cantanti si esibiranno divisi in due gruppi. Tra gli ospiti di questa sera ci saranno Marco Mengoni, Riccardo Cocciante, e l’atteso ritorno di Michelle Hunziker che l’anno scorso era stata la vera conduttrice del Festival. Sarà anche la serata dedicata ai comici Pio e Amedeo e gli attori Laura Chiatti e Michele Riondino, decisi a presentare il loro nuovo film Un’avventura. Questa sera verrà anche consegnato il premio alla carrieraPino Daniele. “In quarant’anni di incisioni discografiche e di esibizioni dal vivo ha saputo imporsi come figura di spicco e completa nel panorama della canzone d’autore italiana, mantenendo un legame fortissimo con la tradizione napoletana e guardando sempre con coraggio artistico e curiosità alle musiche del mondo“, si legge nelle motivazioni della decisione.