AMBULANZA-118

Una bimba di 22 mesi di Genzano, provincia di Roma, è stata portata d’urgenza all’ospedale Bambino Gesù di Roma poiché presentava gravi segni di percosse sul corpo. Con lei c’era la madre di 23 anni, in lacrime, che avrebbe accusato il compagno di 25 anni. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, ma le indagini sono ancora in corso. Ne parla Roma Today.

Bimba di 22 mesi portata all’ospedale con segni di percosse

Alle 22 circa, dalle parti dell’ospedale di Genzano, una volante della polizia avrebbe notato una donna in compagnia di una bambina: la bimba non smetteva di piangere e la donna era visibilmente scossa.

Gli agenti le hanno quindi caricate con loro e le hanno trasportate al pronto soccorso al nosocomio dei Castelli di Ariccia, dove il personale sanitario ha dovuto affrontare una visione da spezzare il cuore. La bimba, di soli 22 mesi, presentava sul corpo dei lividi, morsi sulla zona dell’ombelico, e, sembrerebbe, addirittura dei segni di bruciature di sigaretta sulla schiena. La madre, sconvolta, in un primo momento ha raccontato al personale medico che la figlia si era procurata quelle ferite cadendo dalle scale. Dopo essere stata portata in commissariato dalla polizia per poter essere interrogata, la donna ha però cambiato versione: a farle del male sarebbe stato il compagno della donna, un ragazzo di 25 anni.

bambina abusata

*immagine di repertorio

Arrestato il compagno 25enne della madre

Il 25enne è stato quindi arrestato per tentato omicidio, ma le indagini sono ancora in corso per stabilire come si siano svolti realmente i fatti. Probabilmente l’uomo avrebbe perso la pazienza di fronte ai pianti della bambina e l’avrebbe aggredita. Viste le condizioni, la piccola è stata trasferita in codice rosso al Bambin Gesù per timori che possa avere delle emorragie interne: fortunatamente non si trova in pericolo di vita.

Le condizioni della bambina

AGGIORNAMENTO DELLE PRE 18 – È venuto fuori in queste ore che la bambina si troverebbe invece in pericolo di vita. La piccola ha un ematoma cerebrale. L’uomo arrestato, si sa in queste ultime ore, avrebbe parlato di un raptus.

polizia 1