Cronaca dal Mondo

Bimba uccisa da una meningite: scambiata per un’infezione alle orecchie

La piccola Abbigayle era stata colpita da una forma molto aggressiva di meningite batterica. Morta dopo 3 giorni di agonia
Abbi morta di meningite dopo 3 giorni di agonia

Una tragedia che ha colpito una famiglia di Middleburry – Fort Wayne, Indiana, dove la piccola Abbigayle Dipietro viveva. La bambina da giorni lamentava un un forte mal d’orecchio, così forte da spingere i genitori a portata in ospedale. Per i medici non si trattava altro che di un’infezione alle vie uditive, invece non era così. La bimba, a soli 10 anni è stata strappata alla vita da una violenta forma di meningite.

Uccisa dalla meningite

Abbigayle si è spenta a soli tre giorni dalla prima diagnosi. Nessuno si aspettava un esito del genere, i medici che hanno visitato la bambina non avevano identificato l’infezione da meningite batterica che in poche ore ha dato il via ad un peggioramento delle sue condizioni.

Forti dolori, febbre alta, vomito, poi ha perso i sensi ed è caduta in coma. Quando i medici hanno capito che non si trattava di infezione all’orecchio, per la piccola era troppo tardi.

Abbi si è spenta dopo 3 giorni. Credits Facebook

Abbi si è spenta dopo 3 giorni. Credits: Facebook

La sua morte lascia un vuoto incolmabile per la famiglia, la famiglia non si capacita di quanto accaduto e, prima che Abbigayle si ammalasse, non sapevano nemmeno cosa fosse la meningite, si legge su WSBT. il funerale della piccola si terrà il prossimo 22 febbraio, nella chiesa di Brethren a Middlebury.

L’appello della famiglia a non sottovalutare i sintomi

Abbigayle è stata ricoverata in ospedale lo scorso lunedì e due giorni è morta. Tanto i medici quanto i famigliari sono rimasti perplessi dalla velocità con cui la malattia ha agito sul corpo della bambina.

La piccola Abbi. Credits_ Facebook

La piccola Abbi. Credits: Facebook

Per far sì che nessun altra famiglia viva la stessa terribile esperienza, la famiglia ha lanciato un appello a tutti i genitori a non sottovalutare sintomi come febbre molto alta mista mal di testa, vomito, infezioni all’orecchio e ghiandole gonfie.

Se ci sono anche solo un paio di questi sintomi – spiega la madre della piccola, Tasga Dipietro a WSBTnon perdete tempo. Fate fare immediatamente un esame del sangue. Se avessi saputo cosa fare probabilmente avremmo fatto più tentativi”.

Un’intera comunità in lutto

La morte di Abbigayle ha sconvolto non solo la famiglia, ma l’intera comunità. Nella scuola frequentata dalla piccola, molti bambini sono stati visitati perché, come spiegato dalla dottoressa Lydia Mertz, ci sono diverse tipologie di meningite che si diffondo facilmente, mentre altre meno. In un comunicato rilasciato direttamente dal sovrintendente scolastico, Jane Allen, è stato confermato che il ceppo che ha colpito Abbigayle non era contagioso e non ci sono rischi per gli altri bambini.

L’intera comunità di Middleburry e la comunità scolastica hanno il cuore spezzato. Su Facebook è stata lanciata una raccolta fondi per aiutare la famiglia a gestire le spese mediche durante il ricovero e ripagarle; sono già stati raccolti 12mila dollari.

Potrebbe interessarti