Patrick ha un tumore e lo possono operare solo negli USA: "Lui ha voglia di lottare"

Patrick ha 40 anni, vive a Bologna e gli è stato diagnosticato un tumore maligno a gennaio 2018: ora ha bisogno di cure negli USA

Patrick Majda ha un adenocarcinoma mucinoso al colon con Kras mutato e metastasi al fegato, è giovane, 40 anni, la sua battaglia per combattere il tumore maligno però ora si deve giocare fuori dall’Italia, negli Stati Uniti, dove ci sono dei medici pronti ad aiutarlo. A raccontare la sua storia è la fidanzata Luciana che a Tgcom24 ha deciso di affidare il suo messaggio. Adesso c’è una raccolta fondi per permettergli di accedere alle cure del Penn Medicine’s Abramson Cancer Center Clinical di Philadelphia.

Il racconto della malattia

Tutto comincia nel 2017: “Patrick aveva avuto dei forti dolori addominali e si era recato al pronto soccorso per capire di cosa si trattasse. L’hanno rimandato a casa senza fargli nessun tipo di accertamento, ma lui non si è arreso“. Si è rivolto al suo medico di base, convinto che ci fosse qualcosa e alla fine con una colonscopia, nel 2018, è arrivata la risposta. “Dopo aver sentito diversi pareri, si è deciso di procedere con l’intervento per rimuovere con urgenza quello che c’era. Il tumore era già esteso“. Dopo l’intervento però le cose sono precipitate: “Aveva una ridotta capacità sia motoria che linguistica. E finalmente quando è uscito dall’ospedale ha recuperato un po’ le forze e a maggio ha iniziato la chemioterapia“.

Patrick ha un tumore e lo possono operare solo negli USA: "Lui ha voglia di lottare"Immagine di repertorio


La chemioterapia

Patrick inizia le cure, ma il suo tumore si è dimostrato resistente a diversi tipi di chemio. A quel punto sono stati gli stessi medici a suggerire alla coppia di cercare altri medici, così hanno trovati da soli il Penn Medicine’s Abramson Cancer Center Clinical, in Pennsylvania. “Il problema è che non c’è modo di partire se si raggiunge solo una parte della cifra. Vogliono tutto il denaro subito“, spiega Luciana. Così è cominciata la raccolta fondi, a Patrick servono 500mila euro per cominciare le cure che potrebbero salvargli la vita. “Lui ha voglia di lottare, ma è stanco, non ne può più, ultimamente sta peggio, è sempre a letto. Finora ha avuto una grinta pazzesca, ma ora è proprio stanco. Però i nostri progetti futuri sono sempre lì“, spiega Luciana. “Stavamo provando ad avere un bimbo. Non si può abbandonare un sogno di vita a 40 anni“, conclude sperando che la raccolta fondi dia i suoi frutti presto.

Patrick ha un tumore e lo possono operare solo negli USA: "Lui ha voglia di lottare"Immagine di repertorio