Patty Pravo

Patty Pravo, come d’arte di Nicoletta Strambelli, è una delle cantanti che sicuramente hanno fatto la storia della canzone italiana. La sua non è stata solo una carriera da cantante e interprete ma la sua bellezza e sensualità l’hanno resa sicuramente un’icona di stile e simbolo di quella rivoluzione sessuale che tra la fine degli anni ’60 e inizio anni ’70.

Gli inizi della sua carriera

Classe 1948, nasce a Venezia e si iscrive al Conservatorio della sua città perchè fin da bambina è stata sempre appassionata di musica e frequenta corsi di composizione musicale e pianoforte.

Da subito capisce che il fervore musicale e le nuove tendenze hanno origine in Gran Bretagna e attirata dalla beat generation, decise di partire per Londra e prende i contatti con gli artisti più in voga del momento.

Ma è l’incontro con l’Avvocato Alberigo Crocetta, patron del famoso locale della Versilia, il Piper la scopre proprio nel suo locale. La ragazza trasgressiva biuonda ed esile ma piena di energia diventa un’artista incredibile e chiamata “La ragazza del Piper“. Dopo pochissimo Nicoletta Strambelli incide il suo primo disco intitolato Ragazzo triste e da li inizia il suo successo.

Patty Pravo al Piper

Leggi altri articoli su Patty Pravo

Patty Pravo è una vera ondata di novità nel panorama della canzone italiana, porta subito quella modernità proveniente dagli ambienti anglosassoni che aveva frequentato nella sua formazione di cantante.

Le sue apparizioni in televisione registrano subito un altissimo gradimento da parte del pubblico. Registra successi di portata enorme con brani tipo BambolaPazza idea.

La sua fisicità particolare e il timbro vocale molto particolare e roco la rendono unica ed irresistibile e il suo successo diventa travolgente.

Patty Pravo si reinventa

Pubblica diversi album di canzoni e gira il mondo.

Nel 1994 va a Pechino e incide un disco in lingua francese, cinese e che le permette di diventare molto famosa anche in Cina.

La sua piena riabilitazione sul palco arriva nel 1997 quando Vasco Rossi le affida un pezzo straordinario Dimmi che non vuoi morire che lei porta a Sanremo ed è subito un successo incredibile.

Nel 2007 esce in libreria la sua autobiografia scritta a quattro mani con Massimo Cotto.

Patty Pravo Sanremo 1997

La sua vita Privata

Non ha mai nascosto in questi anni di aver ricorso ad interventi di chirurgia estetica, è una fumatrice incallita ma segue un’alimentazione molto controllata e bilanciata, molte verdure e pesce.

Si è sposata ben cinque volte e tutte le volte ha divorziato.

Ma la relazione che fece scandalo davvero, fu quella con Riccardo Fogli che lasciò per lei la moglie Viola Valentino ma anche il suo gruppo i Pooh. La passione durò un paio d’anni ma poi si spense e Riccardo fogli torno dalla moglie Viola Valentino per poi separasi da lei definitamente nel 1992.

Lei stessa nella autobiografia afferma:”Ho sempre inseguito la libertà e non me ne pento.”

Patty Pravo e Riccardo Fogli ai tempi del loro amore