carabinieri

Per 1 anno, una coppia di anziani genitori ha subito insulti, minacce e maltrattamenti da parte del figlio. È accaduto a Bernareggio, nella provincia di Monza e Brianza. Lui, 25 anni e tossicodipendente, ha maltrattato quotidianamente per un anno i genitori per avere soldi e per poter comprare droga e alcool. Ogni giorno padre e madre subivano calci, pugni, schiaffi e violenze di ogni tipo da parte del figlio, spesso gravi da richiedere un intervento medico in pronto soccorso.

droga e alcool

*Immagine di repertorio

Un incubo quotidiano

I Carabinieri di Bernareggio hanno arrestato il ragazzo domenica 17 febbraio, notificandogli l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Monza, per maltrattamenti e lesioni.

Il 25enne ora si trova nel carcere di Monza. Il giudice ha concordato con i risultati investigativi emersi nel corso dell’indagine dei Carabinieri, che hanno consentito di raccogliere precisi indizi di numerosi maltrattamenti subiti, riconducibili al periodo compreso tra febbraio 2018 e febbraio 2019. Numerosi sono stati gli interventi da parte dei Carabinieri presso il domicilio della famiglia. Dopo un’iniziale riluttanza, padre e madre hanno raccontato e denunciato i fatti e le violenze subite alle forze dell’ordine.

carabinieri arresto manette

Immagine di repertorio

Un anno di maltrattamenti per soldi

Le prove raccolte dagli inquirenti attestano che il figlio 25enne, convivente con la coppia, ha maltrattato quotidianamente i genitori pretendendo, con modi violenti, somme di denaro per soddisfare le sue dipendenze. Eccessi d’ira che nell’ultimo anno lo hanno portato a picchiare entrambi con calci, pugni e schiaffi così violenti da richiedere le cure del pronto soccorso per ematomi vari e lesioni traumatiche sul viso, in testa, come ematomi periorbitale e contusione cervicale, e altro ancora.

Tra gli episodi di violenza confermati agli inquirenti, uno dei più gravi è avvenuto nel mese di settembre, quando il figlio ha picchiato il padre sulla schiena con un manico di scopa. Circa una decina di giorni fa invece, la madre è stata picchiata ripetutamente in modo violento alla coscia e minacciata dal figlio di non farla più camminare.