talk-talk-hollis

Non ci sono conferme ufficiali né comunicati stampa a riguardo, ma stando all’addio che risuona sui social, pare che Mark Hollis, frontman dei Talk Talk, sia morto quest’oggi.

L’artista, ormai lontano dai riflettori dei palcoscenici e dal mondo della musica, è stato il vocalist di una delle band britanniche più influenti degli anni ’80. Aveva 64 anni, non si conoscono ancora i dettagli o le cause del decesso.

La notizia corre sulla rete

Pure se non è stata confermata la notizia della morte di Hollis è stata lanciata sui social,attraverso i tweet di fonti attendibili. Si tratta di persone che hanno collaborato direttamente con lui, come i membri della band The The o Tim Pope, regista dei videoclip dei Talk Talk.

 

Amici e colleghi, che hanno condiviso con lui la scena musicale degli anni ’80 hanno voluto riservargli il loro ultimo saluto. La notizia poi è stata rilanciata dalla rivista inglese NME. 

 

I Talk Talk

Padroni della scena sinth nel Regno Unito, i Talk Talk hanno siglato alcuni dei più importanti successi degli anni ’80, come It’s My Life, The Party’s Over Such a Shame. La band nacque nel 1981, ad opera dello stesso Hollis, con Lee Harris e Paul Webb. Per 10 anni cavalcarono l’onda, fino al momento del loro scioglimento avvenuto nel 1991.

Sempre sperimentali, sempre alla ricerca di nuove sonorità: nell’arco di un decennio, in cui hanno firmato 5 album, i Talk Talk hanno offerto la loro suggestiva visione musicale, spaziando tra più generi, dal pop e il glam rock al jazz progressivo, fino ad arrivare all’ambient. Dietro la loro produzione Colin Thurston, lo stesso dei Duran Duran.