Daniele Cassioli

Quella del campione sportivo Daniele Cassioli è una storia commovente, ma soprattutto istruttiva. Romano, classe 1986, Daniele è cieco dalla nascita. Nonostante le difficoltà incontrate nel corso della vita, non si è mai arreso e ha lottato per i suoi sogni. La determinazione dimostrata l’ha portato a vincere numerosi titoli e premi nello sport, ma non si è fermato lì. Ha scritto un libro e visita le scuole per condividere la sua storia. Inoltre, Cassioli lavora con i bambini ciechi, e gli insegna come trovare la propria strada in mezzo al buio e alle paure.

Dalla frustrazione ai successi

Lo sport mi ha salvato. Con gli sci ai piedi sono molto più libero”, afferma il campione paralimpico in un video esclusivo a Tgcom24. Ricorda la frustrazione e gli ostacoli incontrati nel suo percorso di crescita, quando da bambino non si è potuto iscrivere ad una scuola di calcio come i suoi compagni. O quando a 14 anni, a differenza dei suoi coetanei, non si è potuto prendere un motorino. Ma Daniele Cassioli ha deciso che tutte le difficoltà non l’avrebbero abbattuto, così le ha trasformate in un trampolino di lancio per i successi sportivi della sua vita.

Daniele Cassioli
Daniele Cassioli, campione dello sci nautico

I titoli sportivi e l’impegno coi bambini

Ha iniziato col nuoto e il karate a 3 anni, poi a 9 si è appassionato allo sci nautico. In questo sport, detiene alcuni importanti record. Ora ha 32 anni, e può vantare la bellezza di 22 titoli mondiali, 25 titoli europei e 35 titoli italiani. E quando non è in acqua, allena i bambini affetti da cecità a muoversi, fare sport e acquisire fiducia in se stessi. “Molto spesso, quando c’è un bambino che non vede, in una famiglia ci si dimentica di sorridere”. E basta pochissimo, come sostiene il campione, per cambiare la direzione della propria vita. Di certo aiuta il sorriso contagioso di un ragazzo, un uomo, che non si è lasciato sconfiggere dalla sfortuna, ma l’ha trasformata in un punto di forza.

Daniele Cassioli
Il campione Daniele Cassioli

Ha scritto un libro sulla sua vita

Nel suo libro Il vento contro, pubblicato dalla DeAgostini lo scorso ottobre, Daniele racconta i successi e le sconfitte che hanno segnato la sua vita, ma anche la passione per la musica, le amicizie e gli amori. Tutto ciò nella speranza che la sua storia possa essere d’ispirazione per i giovani che si trovano nella sua condizione. “Il mio vento contro è stata la cecità ma tutti abbiamo un vento contro. Tutti noi se ci accettiamo, se impariamo a volerci bene possiamo trovare in quella che percepiamo come sfortuna l’occasione della nostra vita”. E Daniele, come Bebe Vio, si dimostra così un vero campione, dentro e fuori dal campo sportivo, perché insegna ai più giovani che sognare rende tutto possibile.

Bebe Vio
La campionessa paralimpica Bebe Vio