polizia

Nuove agghiaccianti scoperte sull’ omicidio di Mary Crocker, 14enne uccisa e seppellita nel giardino della sua abitazione a Guyton, in Georgia.

Picchiata e costretta a vivere nella gabbia del cane

Lo scorso dicembre 2018 gli inquirenti hanno ritrovato il corpo di Mary e oggi, dopo l’autopsia, emergono nuovi inquietanti dettagli sulla sua morte. Il padre biologico di Mary ha ammesso che la ragazza è stata rinchiusa in una gabbia per cani, completamente nuda. A causa di ciò, ha sviluppato malformazioni dovute alle continue contorsioni che doveva compiere per via dello spazio in cui era costretta a vivere: adatto solo a un cane.

È emerso che la famiglia avesse addirittura cercato di legarla ad una scala nel tentativo di raddrizzare il suo corpo ormai malformato.

Nutrita con avanzi di cibo avariato

Durante il periodo di reclusione Mary era nutrita con avanzi e cibo avariato, fino a condurla ad un grave stato di malnutrizione. Era, inoltre, obbligata a svolgere tutti i lavori domestici e, per ogni minima mancanza, veniva brutalmente percossa con pentole, cinghie della ventola della macchina e cavi del telefono. Anche il fratello minore, ora dato in affidamento, unico superstite dei 3 figli, racconta di essere stato obbligato a picchiare la sorellina.

Elwyn Crocker Jr e Mary Crocker
Elwyn Crocker Jr e Mary Crocker Foto: WJCL-TV Effingham County Sheriff’s Office

Quando Mary, nell’ ottobre 2018, stremata dai continui abusi si è lasciata andare alla morte, è stata seppellita nel giardino di casa, di fianco al corpo del fratello maggiore. Storia analoga, infatti, quella del fratello Elwyn jr Crocker, anche lui trovato morto. L’autopsia ha rivelato che il ragazzo, oggi avrebbe 17 anni, ha subito la stessa sorte della sorella.

Arrestate le 4 persone coinvolte

I colpevoli di questo abominio sono membri della famiglia dei 2 ragazzi: il padre Elwyn Crocker Sr., 50 anni, la compagna Candice Wright, 33, la nonna Kim Wright, 50, e il compagno di quest’ultima, Roy Prater, 55 anni.

Messi alle strette dall’evidenza dell’autopsia, i colpevoli hanno confessato ognuno tentando di sgravare le proprie responsabilità. Elwyn Crocker, ad esempio, ha ammesso di aver abusato sessualmente della figlia solo perché costretto dalla nuova moglie e dalla suocera.

Le segnalazioni per i maltrattamenti domestici

Negli anni erano già arrivate diverse segnalazioni di maltrattamenti sui figli da parte della famiglia Crocker. Una compagna di Elwyn jr, ad esempio, ha raccontato di aver assistito ad una scena orribile, dove il piccolo veniva frustato per un’ora dalla nonna con una cintura.

Proprio a causa di queste segnalazioni nel 2012 e 2013 la coppia era stata obbligata a frequentare corsi di consulenza e genitorialità. Tuttavia, per anni questa famiglia ha agito indisturbata e quello che oggi ancora rimane inspiegabile è come tutto questo sia potuto accadere.

Kim Wright e Elwyn Crocker
Kim Wright e Elwyn Crocker Foto: WJCL-TV Effingham County Sheriff’s Office

*immagine in evidenza: foto di repertorio