Alessio Vinci

Nuove rivelazioni sulla morte di Alessio Vinci, 18 anni, ritrovato morto in un cantiere di Parigi, da poco si era trasferito a Torino. Un testimone ha raccontato alla nota trasmissione Chi l’ha visto? di una vincita da 300mila euro di cui il ragazzo si sarebbe vantato pubblicamente.

Il testimone e la vincita

Chi l’ha visto? torna sul caso di Alessio Vinci morto ai piedi di una gru a Parigi. Per gli agenti francesi il suo è un suicidio ma restano dei dubbi e la trasmissione continua a indagare. Alcuni testimoni hanno raccontano di averlo incontrato in un locale a Torino poco prima della morte. “Era contento perché aveva vinto 300mila euro al casinò… Aveva un bel mazzetto di soldi in contanti che faceva vedere“.

Pare anche che sia andando a comprare una giacca costosa che normalmente non avrebbe mai comprato. Quegli stessi testimoni raccontano anche che tornò al locale: “Sono di corsa, devo incontrare una persona a Parigi, ho prenotato il treno”. Poi il treno per la capitale francese e quella giacca che aveva comprato ce l’aveva addosso quando è stato ritrovato sotto la gru la mattina del 18 gennaio.

Alessio Vinci morto a Parigi
Alessio Vinci

Leggi tutti gli articoli sul caso di Alessio Vinci

L’ultimo messaggio

Prima di morire solo due messaggi, uno più criptico dell’altro: “Potete considerarmi anche solo una persona stanca e poco mi importa se verrò ricordato così.

Me ne fotto di quello che pensa la gente. Vi chiedo solo una cosa e so che qualcuno lo farà: fate vedere a tutti questo messaggio“. Il messaggio a cui Alessio fa riferimento è un biglietto con 3 lettere: “E.T.P. je sais CAM 381ASLCM“, di cui ancora si fatica a trovare una spiegazione.

messaggio Alessio Vinci
Il primo messaggio in un frame di Chi l’ha visto?