Soffocata a 18 mesi dal suo peluche preferito

Una storia straziante, un morte in culla inspiegabile e insensata. Una mamma dal cuore spezzato per la perdita della sua principessa. La piccola Connie è morta a soli 18 mesi, soffocata nel sonno dal suo orsacchiotto di preferito. A trovarla priva di vita la mattina dopo è stata proprio la sua mamma.

A distanza di un anno dalla sua morte, la mamma della piccola, con l’aiuto della famiglia, ha lanciato una campagna di prevenzione per evitare morti come questa.

Soffocata dal suo orsacchiotto di peluche

Dundee, Scozia. Un anno fa la piccola Connie Rose, bimba di 18 mesi è morta soffocata dal suo gioco preferito.

A trovarla priva di vita nel suo lettino la sua mamma, Dexy-Leigh Walsh.

A sinistra Connie, a destra la sua mamma, Dexy-Leigh

La piccola Connie non si addormentava mai senza il suo orsacchiotto preferito e, per la mamma 24enne non c’era niente di male a lasciarla dormire con il suo fedele amico. Quello che Dexy-Leigh non si aspettava, era che l’orsacchiotto potesse tradirla. La piccola, finendo, nel sonno, con la faccia contro il peluche è morta soffocata. A trovarla priva di vita il mattino dopo la sua mamma che, come lei stessa ha raccontato, ha sentito il suo cuore spezzarsi.

Sui social Sexy-Leigh aveva scritto: “Il 6 marzo, 2018 alle 8.01 del mattino la mia vita è cambiata”.

Una campagna di prevenzione

A distanza di un anno, in occasione del primo anniversario della morte della piccola, la mamma e tutta la sua famiglia hanno lanciato una campagna di prevenzione che porta avanti un chiaro messaggio: “Togliete tutto dalle culle e dai lettini dei vostri figli”. Nella campagna, la famiglia di Connie mette in guardia gli altri genitori contro i pericoli che incorrono nel mettere a nanna i piccoli insieme ai loro giochi.

“Ci manca così tanto ,era bellissima, aveva un animo luminoso e gran carattere”.

Racconta Vicky Walsh, nonna della piccola Connie che ha spiegato: “È davvero un momento difficile per noi. Abbiamo deciso, come famiglia, di celebrare la vita della nostra Connie Rose, ma vogliamo anche sfruttare questa triste ricorrenza per lanciare un messaggio. Se possiamo salvare la vita di un solo bambino, Connie non sarà morta invano”.

Connie e la sua mamma. Credits: Facebook

Dexy-Leigh, che non ha mia superato la scomparsa della bambina, ha detto che ha lottato molto con sé stessa per far sparire il senso di colpa per aver messo quel peluche, insieme ad altri, per non far cadere la sua bambina e far sì che dormisse tranquilla.

Spero davvero che la tragedia della morte della mia piccola principessa possa essere d’aiuto a salvare altre vite”.