Dramma nella notte a Trento: 18enne cade dal balcone al terzo piano di un hotel, è grave

Dramma nella notte a Trento, dove uno studente di 18 anni è caduto dal balcone del terzo piano di un hotel. Nella caduta il ragazzo ha riportato gravi traumi e ora si trova ricoverato in ospedale.

Il ragazzo si trovava lì per una settimana bianca con gli amici, una vacanza che fa parte della tradizione degli studenti del liceo da lui frequentato ma, come specificato sul sito dell’istituto, in alcun modo organizzata dalla scuola. La preside ha infatti preso le distanze spiegando che l’istituto non ha in alcun modo a che fare con il viaggio.

Trento: 18enne cade dal balcone

Il ragazzo è uno studente del liceo Sereni di Luino, provincia di Varese. Nella notte tra sabato e domenica, si ipotizza intorno alle 3/ 3.30, quando è stato lanciato l’allarme, il giovane sarebbe caduto dal terzo piano del balcone dell’hotel in cui si trovava.

Il ragazzo è stato trasportato in ospedale con elisoccorso. Immagine di repertorio

Secondo quanto ricostruito, il ragazzo sarebbe volato da un’altezza di circa 7 metri, riportando gravi traumi soprattutto alla testa. Sul posto sono intervenuti i soccorsi e i carabinieri di Cavalese.

Un elicottero ha trasportato il ragazzo presso l’ospedale Santa Chiara di Trento.

Caduto dal balcone perché voleva uscire

Secondo le prime testimonianze raccolte, il ragazzo sarebbe caduto mentre cercava di calarsi dal balcone per uscire dall’albergo. La struttura è l’hotel è il Dolomiti di Vigo di Fassa, in Trentino. Il ragazzo si trovava lì con alcuni amici e compagni di scuola per la tradizionale settimana bianca tradizione dell’istituto. Sono stati proprio loro a dare l’allarme e al momento sono ancora ascoltati dagli inquirenti.

Il ragazzo è stato trasportato presso l’ospedale Santa Chiara di Trento.
Immagine di repertorio

La preside dell’Istituto scolastico ha preso le distanze dall’organizzazione del viaggio, sul sito dell liceo infatti si legge: “Il Liceo Sereni non è l’organizzatore del viaggio e non ne è in alcun modo coinvolto. Il Liceo Sereni è vicino allo studente ed alla sua famiglia in questo delicato momento e gli augura una pronta guarigione”.