Renzo Arbore

Renzo Arbore con un’ovazione entra per la prima volta nello studio di Verissimo. Il cantante, un vero e proprio mito, viene accolto con una certa referenza, tanto che anche Silvia Toffanin, in genere molto informale con gli ospiti, gli chiede di potergli dare del “tu”. Arbore ripercorre la sua vita e parla del grande amore che non ha mai abbandonato, Mariangela Melato.

Renzo Arbore: l’infanzia a Foggia e l’incontro con l’America

Sono nato il giorno che è morto Guglielmo Marconi, quindi quando mi dicono perché amo la radio dico che ho dovuto rimpiazzarne l’inventore“.

Il padre avrebbe voluto che diventasse dentista, come lui, ma Arbore aveva il terrore del sangue e il tentativo non è andato a buon fine.

Il cantante parla della sua adolescenza dopo la guerra, a Foggia: “La mia adolescenza è stata povera, anche se papà aveva il suo lavoro da dentista. La mia adolescenza è stata stare con gli amici, per ingannare la noia della provincia. Ogni sera ci dovevamo industriare per sorridere e avevamo voglia di ridere perché avevamo superato la guerra, si sentiva l’aria di ripresa, della voglia di sorridere di nuovo.

Eravamo nati quando c’erano i lutti“.

Renzo Arbore a Verissimo
Renzo Arbore a Verissimo

Proprio la guerra gli ha permesso di incontrare la musica americana, il suo grande amore: “Ho visto arrivare questi ‘paesani’, perché erano di origine italiana, gli americani“, racconta. Una cultura incontrata di nuovo a Napoli, dove lavorava in un locale americano: “Io sono stato accolto sempre benissimo, con le mance, e poi andavo a comprare a Napoli le cose americane al mercato“.

L’arrivo a Roma e il successo con le donne

Dopo il trasferimento a Roma, in cui ha incontrato il grande amico Gianni Boncompagni: “Quest’anno lo dobbiamo ricordare, con un programma dedicato a lui.

Ci siamo conosciuti a un corso, eravamo compagni di banco. Quando abbiamo cominciato a lavorare ci siamo intesi per molti anni. Era iconoclasta, era forte. Abbiamo fatto intrattenimento divertendoci tantissimo“.

Renzo Arbore a Verissimo
Renzo Arbore a Verissimo

Nella capitale ha anche incontrato una giovane e spumeggiante Gabriella Ferri: “Appena arrivato a Roma ho incontrato Gabriella. Ci siamo fidanzati la sera stessa. Era bellissimo, aveva 18 anni, sempre vestita di bianco.

Io le ho insegnato le canzoni napoletane e italiane antiche. Siamo stati insieme 2 anni, ogni tanto si litigava, aveva un bel caratterino“.

Mariangela Melato il grande amore della sua vita

Renzo Arbore e Mariangela Melato sono stati insieme per 10 anni, e l’intesa è continuata per gli anni successivi, fino alla morte della grande attrice. “Una grandissima milanese, una grandissima attrice e una grandissima persona“, racconta, “É stata la cosa più importante della mia vita. Spero che venga ricordata. É stata la più grande attrice italiana di tutti i tempi, ha fatto tutti i personaggi femminile della storia del teatro“.

Renzo Arbore e Mariangela Melato
Renzo Arbore e Mariangela Melato. Foto: Rai

Per il cantante, Melato “È stato un grande amore allegro, ridevamo tutto il giorno, di grande comunione e passioni comuni. Lei aveva la passione della musica, delle canzoni napoletane, e io le mettevo i dischi apposta perché vedevo che si commuoveva. Un’artista a tutto campo e una donna a tutto campo, lei è riuscita a diventare una star sempre rimanendo modesta e carina con tutta. Mai un litigio, mai alzato la voce, fino alla fine“.