charlotte drake in abito da sposa

Ad una settimana dalle nozze, Charlotte Drake, 34enne proveniente dall’Oxfordshire, ha ricevuto l’infausta diagnosi di cancro al seno. Sono trascorsi 4 anni da quella notizia, ma il ricordo è ancora vivido nella memoria della giovane inglese. Sebbene da tempo fosse a conoscenza di una cisti alla mammella, la diagnosi di una massa maligna al seno è giunta proprio pochi giorni prima della cerimonia. “Poco prima di andare in ospedale stavo scegliendo quali abiti portare in viaggio di nozze, un’ora dopo mi è stato detto che avevo il tumore – spiega Charlotte al MirrorE non potevo credere di essermi preoccupata solo di vestiti fino a quel momento.

Credevo che la mia vita fosse finita“.

primo piano charlotte drake insieme al fidanzato
Charlotte Drake in uno scatto insieme al marito. Fonte/Tell and Sell Stories

Nei giorni precedenti alle nozze, inizia la battaglia al cancro

Charlotte ha deciso ugualmente di convogliare a nozze, dopo aver superato le riserve del marito Luke che, consapevole della diagnosi, aveva suggerito di annullare la cerimonia. “Voglio un matrimonio, non un funerale“, dichiara in un’intervista al Mirror, in cui svela le enormi difficoltà e preoccupazioni vissute in quei giorni. Ostinata e forte, Charlotte, nei giorni precedenti alle nozze, si è ritrovata a dover affrontare visite e appuntamenti piuttosto che preparativi matrimoniali, invece di dedicarsi ai dettagli delle nozze ha dovuto fissare la data dell’imminente intervento chirurgico.

Un attacco di panico l’ha colta in quelle ore concitate, costringendola al ricovero. Durante la cerimonia, nessuno era a conoscenza del cancro. Charlotte non voleva ricevere pietà ma calore, desiderava che il giorno del suo matrimonio fosse unico e magico, nonostante interiormente pochi erano i motivi per gioire.

Il cancro è stato sconfitto e Charlotte è diventata mamma

luke charlotte drake
Charlotte Drake insieme al figlio e al marito Luke.
Fonte/Tell and Sell Stories

Tre giorni dopo la cerimonia, durante la quale appunto non ha svelato agli invitati il cancro che la attanagliava, si è sottoposta all’intervento chirurgico di esportazione. La massa maligna è stata rimossa, il cancro è stato sconfitto e, infine, Charlotte, grazie all’inseminazione artificiale, è diventata anche mamma. Esistono i lieto fine anche laddove questi appaiono così lontani e difficili. La forza di Charlotte insieme ai traguardi della scienza hanno trasformato una tragica vicenda in un episodio che ci strappa un sorriso.