Modena: donna trovata morta in casa. Uccisa a coltellate

Un altro caso di femminicidio, questa volta siamo a Finale Emilia, provincia di Modena. Una donna è stata trovata priva di vita nel suo appartamento, uccisa da diverse coltellate. Gli inquirenti indagano per omicidio; i sospetti sarebbero incentrati sul nipote della vittima. L’uomo, un 36enne in passato avrebbe sofferto di problemi psichici.

Modena: donna uccisa a coltellate

Si tratta di una 50enne di origini marocchine. Secondo quanto ricostruito, l’efferato omicidio sarebbe avvenuto intorno alle 18.25 di questa sera. Sul luogo sono intervenuti carabinieri e ambulanze del 118, anche se per la donna non c’è stato nulla da fare.

La donna è stata trovata priva di vita nella cucina del suo appartamento, uccisa da 4 coltellate.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri. Primo indiziato sarebbe il nipote della donna che al momento si troverebbe in custodia e sotto interrogatorio.
Immagine di repertorio

Si indaga sul nipote

Secondo quanto ricostruito fino ad ora, gli inquirenti avrebbero identificato nel nipote il primo sospettato del femmincidio avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi a Modena. Secondo quanto si legge su Ansa, ad ucciderla con diversi colpi di coltello, sarebbe stato il nipote 36enne della donna.

La vittima sarebbe la zia del sospettato; ora l’uomo, che sarebbe già stato fermato, si troverebbe presso la caserma, sotto accertamenti da parte dei carabinieri. Seguono aggiornamenti.

A dare l’allarme il figlio 17enne della vittima

AGGIORNAMENTO DELLE 21.40- Secondo quanto trapelato, a dare l’allarme sarebbe stato il figlio 17enne della donna. Rientrato in casa ha trovato la mamma a terra priva di vita e il cugino con in mano il coltello insaguinato. Tra i due ci sarebbe stata una colluttazione, ma il ragazzo è riuscito a fuggire e ha allertato i soccorsi. Secondo quanto emerso fino ad ora, il 36enne avrebbe sofferto di problemi psichici in passato.

Ora si trova in stato di fermo.