Nave da crociera con 1300 persone a bordo alla deriva

Paura in Norvegia per una nave da crociera che da ora si trova in mezzo al mare in totale avaria. A bordo più di mille persone tutte da evacuare; le autorità norvegesi hanno annunciato che le operazioni sono in corso.

La nave ha lanciato un segnale di soccorso intorno alle 2 di questo pomeriggio, probabilmente si tratta di un’avaria nei motori. La situazione è resa ancora più complicata dalle pessime condizioni atmosferiche.

Nave da crociera in avaria

La nave si trova al largo della regione di Møre og Romsdal, zona sud ovest della Norvegia. L’imbarcazione, di nome Viking Sky, ha lanciato l’allarme denunciando problemi al motore.

Secondo quanto riferito dalla polizia i motori della nave sono andati in avaria, a causa anche della complicità delle pessime condizioni atmosferiche. “La nave ha gettato l’ancora e uno dei motori ha smesso di funzionare quando si trovava a circa 2km dalla costa”, ha dichiarato Einar Knusten, portavoce del sistema di soccorso. 

La Viking Sky alla deriva al largo delle coste della Norvegia. Credits ANSA
La Viking Sky alla deriva al largo delle coste della Norvegia. Credits ANSA

La situazione sembra essere critica, come riferisce il capo della polizia Andre Franck, ma al momento sotto controllo: “La nave ha un solo motore attivo”, ha spiegato, e si trova in balia dei venti, che soffiano molto forte (a una velocità di 38 nodi) e delle onde.

La scelta è quella di evacuare passeggeri e personale a bordo una a una usando elicotteri.

L’evacuazione è in corso 

Alle 16.30 il numero di passeggeri e evacuati è di circa 100 persone. “Ci vuole tempo per evacuarli tutti” spiega Andre Franck, “é molto pericoloso incappare in problemi al motore o guasti meccanici in queste condizioni climatiche, in una zona insidiosa e piena di scagli come quella in cui si trova la nave“.

Altre navi sono state mandate a ridosso della zona per prestare soccorso, mentre un centro d’emergenza è stato allestito sulla costa per accogliere gli evacuati una volta toccata terra.

Al momento tutto sta andando per il meglio”, ha dichiarato Einar Knusten.