Torino, violenza sessuale su una ragazza fuori da una discoteca

Nella notte tra il 23 e il 24 marzo una ragazza, appena maggiorenne, è stata violentata da un cittadino della Guinea. La vicenda è accaduta all’uscita da una discoteca nei pressi del parco del Valentino, a Torino. La giovane si trovava con un amico che ha immediatamente lanciato l’allarme. Il guineano è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale dalla polizia di Stato. Il rapido intervento delle forze dell’ordine ha permesso di arrestare l’uomo, nonostante i suoi tentativi di fuga lungo le rive del Po.

L’accaduto

Durante la nottata una giovane, appena maggiorenne, è uscita da un locale torinese, "Life Discoteque", insieme ad un amico. I due ragazzi si sono appartati su una panchina nel parco del Valentino. Un uomo di 30 anni si è avvicinato e li ha minacciati con una bottiglia. Il ragazzo è riuscito ad avvertire gli uomini della sicurezza della discoteca, i quali hanno subito allertato la polizia, che si trovava di pattuglia nel parco cittadino. Non appena arrivati, i poliziotti hanno trovato la ragazza in stato di shock, senza scarpe e con i vestiti strappati.

La discoteca "Life", in corso Massimo D'Azeglio 3 a Torino. Immagine: Google Maps
La discoteca "Life", in corso Massimo D'Azeglio 3 a Torino. Immagine: Google Maps

L’arresto per violenza sessuale

Le forze dell’ordine hanno subito constatato che era stata aggredita a scopo di violenza sessuale. La giovane è stata trasportata con un’ambulanza in ospedale. Intanto la pattuglia si è lanciata all’inseguimento del trentenne guineano, che ha cercato di rifugiarsi lungo gli argini del fiume Po, dietro alcuni cespugli. Gli agenti l’hanno arrestato e hanno verificato che si trattava di un cittadino con precedenti di polizia e irregolare in Italia. Il tempestivo intervento della polizia è stato possibile grazie al fatto che l’area del parco del Valentino è costantemente presidiata. Il Questore di Torino, ha, infatti, disposto che vi siano pattuglie a controllo sopratutto nelle ore serali e notturne.