Vito Bardi

Lo spoglio non è ancora finito in Basilicata, ma i risultati parlano già chiaro: la Regione va a Vito Bardi con il 42,47%. Al secondo posto arriva Carlo Trerotola, candidato del centrosinistra al 32,99%. Giù il MoVimento: Antonio Mattia, infatti, si ferma al 20,37%; segue poi Valerio Tramutoli (Basilicata Possibile, lista civica) al 4,17%.

Le prime parole di Vito Bardi

Vito Bardi è a un passo dalla presidenza della Regione, visto il distacco dal candidato del centrosinistra, per lui sono già cominciati i festeggiamenti: “La Basilicata è pronta per il cambiamento, abbiamo scritto la storia. Dopo tanti anni di governo di centrosinistra, il centrodestra ha scelto la via del riscatto per questa terra“.

Poi è passato al programma: “Nella mia agenda al primo posto ci sarà il lavoro“. E ancora: “I lucani oggi hanno risposto presente“. Successivamente ha ringraziato gli elettori, Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini che avrebbero permesso di determinare “un quadro politico diverso“. E a chiudere: “Io sarò il presidente di tutti i lucani“.

Guarda il video

Le prime parole di Berlusconi

Evviva, la Basilicata si è data finalmente un buon governo! Complimenti a tutti gli amici lucani che hanno saputo votare bene!“, ha scritto su Facebook Silvio Berlusconi dopo i primi risultati.

Berlusconi
Silvio Berlusconi – Foto: Ansa

Più proiettato verso il significato di questa nuova vittoria del centrodestra invece Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo: “Mi sembra che gli italiani, se verrà confermato il dato, ci dicono che vogliono un governo di centrodestra e che la stagione del governo Lega-M5S è alla fine“. Poi aggiunge: “Mi auguro che la Lega stacchi la spina” a questo esecutivo “se non vuole essere considerata corresponsabile della pessima azione di governo“, col M5S, “mi auguro che tutto il centrodestra si faccia carico delle richieste della base“, ha detto Tajani al Tg2.