9 infermiere in fila tutte mentre mostrano il loro pancione

Tra pochi mesi si verificherà un piccolo “baby boom” nel Maine Medical Center di Portland, ma questa volta non si tratterà delle normali pazienti che si recano nell’ospedale: 9 infermiere dello stesso reparto aspettano contemporaneamente un bambino. La sorte ha voluto che tutte e 9 lavorino proprio nel reparto maternità, un evento di certo non così frequente. L’ospedale americano ha voluto celebrare un’occasione così speciale pubblicando alcune foto sulla propria pagina Facebook, in cui si vedono le 9 donne tutte insieme, sorridenti: “Penso di aver fatto tendenza”, ha scherzato una di loro.

9 bambini per 9 infermiere

Erin Grenier, la prima infermiera ad aver annunciato di essere incinta, era piuttosto incredula quando, nello spazio di poche settimane, altre 4 colleghe hanno fatto lo stesso.

In breve tempo il conto è salito a 9, scatenando lo stupore generale: “Con tutti questi bambini e con gli altri che alcune di noi avevano già avuto, penso che potremmo mettere su una squadra di football”, hanno raccontato ridendo in un’intervista a NBC News. Una situazione simile ha finito per rafforzare il loro legame, che esisteva già in precedenza: “Penso sia fantastico che fossimo tutte amiche prima di questo e ora da amiche possiamo affrontare insieme questa esperienza, supportandoci l’una con l’altra”, ha dichiarato una di loro.

Nessun problema di personale

L’ospedale americano ha fatto sapere che i nove i bambini sono attesi tra aprile e luglio, una prospettiva che aveva destato alcune preoccupazioni nei pazienti. Tutte le infermiere, infatti, lavorano nel reparto di maternità e 6 di loro addirittura nello stesso turno. Il rischio che potessero presentarsi problemi di personale era concreto, ma la direzione del Medical Center ha voluto rassicurare gli utenti con un comunicato: “Con diversi mesi di preparazione, l’ospedale ha programmato proattivamente tempi e modi per la copertura dei turni”.

Alle future mamme non resterà che ritrovarsi nei prossimi mesi per un’altra foto, insieme ai 9 bambini, per celebrare un baby boom davvero fuori dal comune.