milano: vigili del fuoco trovano cadavere decapitato dopo un incendio


Milano, alle 22.15 circa i vigili del fuoco vengono allertati, c’è un incendio, probabilmente doloso, in via Cascina dei Prati quartiere Bovisasca. Le autopompe accorrono e il fuoco viene domato, poi la drammatica scoperta: c’è un corpo vicino ad un cassonetto, è senza testa.

Milano: trovato corpo decapitato, è giallo

Il cadavere si trovava vicino al cassonetto dei rifiuti, vicino a lui una bombola piena di gas gpl, fortunatamente inesplosa. Ad una prima analisi sui resti umani gli esperti notano subito che, oltre alla testa, a mancare sono anche altri parti del corpo. Il cadavere è stato fatto a pezzi e le parti mancanti sono state trovate a fianco del deceduto vicino al gabbiotto della raccolta dei rifiuti di un condominio.

I vigili del fuoco e le forze dell'ordine sul luogo dell'incendio
I vigili del fuoco e le forze dell'ordine sul luogo dell'incendio. Credits: Ansa

Una discarica a cielo aperto

La zona in cui è stato ritrovato il corpo, si legge su Ansa, è una sorta di discarica a cielo aperto situata nella periferia di Milano, vicino al Parco intitolato a Walter Chiari. Oltre alla testa, le parti mancanti del cadavere erano le braccia e le gambe, tagliate all’altezza delle ginocchia. Ignota l’identità della vittima, su cui al momento non si è potuto stabilire se si tratti di un individuo di sesso maschile o femminile. Sul posto oltre ai vigili del fuoco, carabinieri e polizia. Le indagini sono in corso, seguiranno aggiornamenti.

Il gabbiotto dove sono stati trovati i resti
Il gabbiotto dove sono stati trovati i resti. Credits: Ansa