Addio a Tania Mallet, attrice e top model, aveva 77 anni

L’attrice ed ex modella britannica è morta ieri, all’età di 77 anni. Nel 1964 aveva interpretato il ruolo della bond girl, Tilly Masterson, nel film “Agente 007, missione Goldfinger“, del regista Guy Hamilton. In quel film recitò al fianco dell’attore Sean Connery, nel ruolo della superspia James Bond. Ad annunciare su Twitter la dipartita di Tania Mallet è stato proprio l’account ufficiale di James Bond. 

L’inglese Tania Mallet

Una donna di altri tempi, un savoir faire e una bellezza incredibili. Tania Mallet era nata il 19 maggio 1941 a Blackpool, nel Lancashire, nord ovest dell’Inghilterra. Di padre, Henry Mallet, inglese, e madre, Olga Mironoff, russa.

Cugina della più famosa attrice Helen Mirren. Quest’ultima con la sua interpretazione di Elisabetta II nel film “The Queen – La regina“, del 2006, ha vinto l’Oscar per migliore attrice, il Golden Globe per migliore attrice in un film drammatico e diversi altri premi. Nel suo libro, “In the Frame: My Life in Words and Pictures“, pubblicato nel 2007, Helen Mirren parla della cugina descrivendola come una “persona leale e generosa“. Con i guadagni del suo lavoro come modella sosteneva la madre e pagava l’educazione dei suoi fratelli. 

Tania Mallet in una foto del 1961. Fonte: Tania Mallet Fanpage/Facebook
Tania Mallet in una foto del 1961. Fonte: Tania Mallet Fanpage/Facebook

Il profilo Twitter di James Bond ha pubblicato un post ieri con una foto di Tania Mallet nei panni di Tilly Masterson, accompagnata dalla didascalia: “Siamo molto dispiaciuti nell’apprendere che Tania Mallet, che ha interpretato Tilly Masterson in Goldfinger, sia morta.

I nostri pensieri sono rivolti alla sua famiglia e agli amici in questo momento triste“.

Il post di James Bond su Twitter. Fonte: James Bond/Twitter
Il post di James Bond su Twitter. Fonte: James Bond/Twitter

Prima modella e poi attrice

Conosciuta dal grande pubblico per aver interpretato Tilly Masterson, nel film Agente 007, missione Goldfinger, Tania Mallet ha inizialmente lavorato come modella. Nel 1961 è apparsa sulla copertina del periodico Vogue.

Ha anche partecipato al documentario “Girls Girls Girls!“, dello stesso anno, diretto dal regista Michael Winner. Nonostante il successo che ebbe con “Agente 007, missione Goldfinger”, quello fu l’unico ruolo significativo nel mondo del cinema per la Mallet. Un altro ruolo che le venne assegnato in seguito, nel 1976, fu un’apparizione nella serie televisiva “The New Avengers“. In un’intervista, che si può leggere sul sito dei fan di James Bond M16, in cui le veniva chiesto come era stato lavorare con Sean Connery, l’attrice aveva risposto: “È stato meraviglioso lavorare con Sean, un professionista completo, divertente, educato e soprattutto molto generoso“.

Tania Mallet in una foto del 1960. Fonte: Tania Mallet Fanpage/Facebook.jpg
Tania Mallet in una foto del 1960. Fonte: Tania Mallet Fanpage/Facebook.jpg

Dopo l’apparizione sul grande schermo, Tania Mallet ha abbandonato le altre offerte cinematografiche per ritornare al suo lavoro di modella. Sia perché la paga era migliore nel mondo della moda sia perché: “Le riprese sono state un’esperienza interessante, ma mi sono sempre sentita più a mio agio in un piccolo studio con solo il fotografo e il suo assistente. Inoltre, le restrizioni impostemi per la durata delle riprese erano spaventose e non riuscivo a immaginare di vivere la mia vita in quel modo“, disse la Mallet durante l’intervista.