pappagallo omicidio


Ignazio Frailis, 49 anni, è stato condannato dalla corte d'Assise di Cagliari a 22 anni e 6 mesi di carcere. A maggio del 2017 aveva ucciso la sua vicina di casa con 11 coltellate in un parco di Capoterra, in provincia di Cagliari.  Maria Bonaria Contu, 60 anni, era stata uccisa, aveva spiegato Frailis, perché il suo pappagallo lo insultava.

La condanna a Frailis

Al 49enne è stato riconosciuto il parziale vizio di mente, poi è stato condannato dalla corte d'Assise di Cagliari a 22 anni e 6 mesi di carcere. A decidere la Corte, presieduta dal giudice Giovanni Massidda, che ha anche deciso che al termine della condanna, quando Frailis avrà scontato la sua pena, dovrà passare altri 3 anni in una casa di cura, questo proprio perché in sede processuale gli è stato riconosciuto il parziale vizio di mente. Per lui il pm Paolo De Angelis che aveva chiesto l'ergastolo, ritenendolo capace di intendere e di volere. Alla fine però le cose sono andate diversamente. La famiglia della vittima si era costituitasi parte civile e ha ottenuto un risarcimento di oltre 300 mila euro.

tribunale-martelletto
Immagine di repertorio

L'omicidio di Maria Bonaria Contu

Il 2 maggio 2017, giorno dell'omicidio, dopo una breve fuga era stato lo stesso Frailis a consegnarsi ai carabinieri accompagnato dallo zio. Subito dopo i soccorsi avevano raggiunto il luogo dell'omicidio ma per la 60enne non c'era più niente da fare. Sembra che il pappagallo non facesse altro che offenderlo e riempirlo di insulti.

Tentano di avvelenare i rivali in amore: arrestati 4 giovani
Immagine di repertorio