Shauna Hogan


Shauna Hogan ha 26 anni e nonostante la sia nata con la sindrome di down è diventata una campionessa di nuoto. Raggiungere il suo sogno però non è stato per nulla facile: fin dalla scuola media è stata discriminata per la sua condizione. Ma grazie alla madre e alla sua tenacia è riuscita a realizzare il suo sogno.

Il sogno di Shauna infranto da una professoressa

L'amore per il nuoto di Shauna inizia da quando è bambina. Ma nuotare per lei è stato molto più difficile di quello che potesse immaginare: a scuola, la professoressa decide di escluderla dalle lezioni di nuoto. La docente credeva che Shauna non sarebbe mai stata in grado di nuotare.
Una scelta che ha sconvolto la giovane Shauna, ma sopratutto la madre, Margaret: "Shauna è stata l'unica a essere stata esclusa, mi hanno detto che era un rischio per la sua salute e per la sua sicurezza ma era evidente che fosse una nuotatrice molto brava". Ma né Shauna né Margaret si sono perse d'animo. La madre ha così cominciato a pagare alla figlia lezioni private e lei non solo è arrivata a livello dei suoi compagni, ma lo ha anche ampiamente superato.

Shauna oggi rappresentante della Gran Bretagna ai giochi olimpici

Shauna non si è fermata, è andata ben oltre l'imparare a nuotare e al dimostrare alla sua professoressa l'errore, ma soprattutto la grave discriminazione. Oggi a 26 anni è divenuta una campionessa di nuoto e gareggerà nel team Special Olympics per la Gran Bretagna e nel 2021 parteciperà ai Giochi Olimpici Speciali. È per questo che lei e la madre oggi vogliono far conoscere la storia di Shauna. Voglio permettere grazie al loro vissuto di infondere coraggio a tutti quei bambini ingiustamente discriminati. Ma sopratutto per permettere loro di andare oltre i comuni pregiudizi sulla sindrome di Down.