Il dottor Daniel McNeely opera l'orsacchiotto del suo paziente

Immagini diventate a dir poco virali. Siamo in Canada, a Halifax dove un medico, il dottor Daniel McNeely, non ha potuto dire no alla richiesta di un suo paziente. Il bambino, che il medico segue dal momento della nascita perché affetto da idrocefalo, ovvero ha del liquido nel cervello, ha chiesto al suo dottore di operare prima il suo orsacchiotto, dono dei genitori sin da prima della nascita perché “ferito”.

L’ orsacchiotto, il fedele amico in ospedale

L’orsacchiotto, di nome Little Baby per il piccolo paziente ha un valore speciale: è sempre stato con lui durante tutte le visite, operazioni e controlli che ha dovuto affrontare.


Così alla richiesta di poterlo operare perché danneggiato, il medico non è riuscito a dire di no. Come si può vedere dalle immagini il medico ha allestito una sala operatoria in miniatura, ha messo una mascherina del gas al peloso paziente e lo ha aggiustato alla perfezione. “Potevo dire di no a un bambino di 8 anni?” ha commentato il medico, considerato un angelo dopo la diffusione del tweet, che ha poi operato anche Jackson McKie, il padrone del piccolo orsacchiotto.

Due interventi andati a buon fine

Due operazioni andate bene, sia quella di Jackson che quella del suo amico peluche Little Baby. Jakson era felicissimo di vedere che la “ferita” a strappo sotto l’ascella del suo orsacchiotto era perfettamente guarita e tutta la famiglia estremamente grata al dottore per un gesto all’apparenza insignificante. Un gesto che in realtà ha aiutato il piccolo ha superare con più tranquillità la sua delicata operazione. Il dottor Daniel McNeely ha dichiarato “Ho solo pensato di far sorridere qualcuno, da qualche parte”.

Il tutto è documentato da un post su Twitter diventato letteralmente virale, in cui si può vedere la piccola sala operatoria in cui è stato operato l’orsacchiotto e il medico all’opera.